Lavorare meno, lavorare tutti!

C’è chi lavora troppo e chi non lavora per niente: precarietà e disoccupazione da un lato, iper-professionalità dall’altro. Come se i precari e i disoccupati non fossero magari degli...

C’è chi lavora troppo e chi non lavora per niente: precarietà e disoccupazione da un lato, iper-professionalità dall’altro. Come se i precari e i disoccupati non fossero magari degli specializzati in potenza, impotenti a dire il vero.
Questa contrapposizione che viene fatta oggi dai giornali e dai maggiori siti Internet di informazione è fuorviante: fa pensare ad un mondo di precari privi di competenze, di capacità da impiegare in lavori che non siano solamente quelli pagati ad ore con i voucher.
Per questo va rilanciata una grande battaglia: la riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario. Una drastica riduzione dell’orario di lavoro. Perché avevamo ragione quando abbiamo decenni fa detto che bisognava “lavorare meno e lavorare tutti”.
Ci denigrarono, ci accusarono di voler far crollare il sistema delle imprese. Sarebbe stato un bene se fosse crollato!
Non è crollato. Ha proseguito nel produrre politiche di protezione dei profitti e delle speculazioni finanziarie e questi sono i risultati oggi: uno squilibrio incredibile tra il monte ore di lavoro di alcuni e il piano livellato, la tabula rasa del nulla in tema di lavoro per moltissimi altri.
Ripetiamolo, dunque, come elemento programmatico fondante di una nuova sinistra di alternativa: “lavorare meno, lavorare tutti!”.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto



ecosocialismo

altri articoli

  • Priorità

    La Germania corre ai ripari per il gas, l’Italia si dibatte sulla sopravvivenza o meno del governo Draghi. Ognuno, è drammaticamente vero, ha le sue priorità… (m.s.) 12 luglio...
  • Aiuti e aiuto

    Per un popolo che viene “aiutato” (lo metto tra virgolette sottolineando tutta la tragica ironia della doppia maledizione che si portano appresso questi tipi di sostegni interessati dell’imperialismo moderno),...
  • Contro e pro

    C’è ancora la Covid-19. C’è la guerra tra due imperialismi che si fronteggiano sulla pelle degli ucraini. La benzina è arrivata a 2.08 al litro. Gas ed elettricità vanno...
  • Dal Donbass alla Luna

    Nel 2026, al massimo nel 207, pare che un modulo italiano sia pronto a fare la sua discesa sulla Luna. Noi c’arriviamo sempre un po’ in ritardo agli appuntamenti...