Il lavoro c’è, anzi no

Dunque, la disoccupazione cala all’11,4%, però aumenta il numero di coloro che non cercano più lavoro. Fatemi capire: se c’è domanda di lavoro vuol dire che allora il lavoro...

Dunque, la disoccupazione cala all’11,4%, però aumenta il numero di coloro che non cercano più lavoro.
Fatemi capire: se c’è domanda di lavoro vuol dire che allora il lavoro c’è. Come mai allora cresce la percentuale e l’assoluto numerico di giovani e meno giovani che rinunciano a trovare un lavoro?
Spunterà qualche ministro a dirci che siamo tutti dei “bamboccioni” e che quindi quell’indicatore è riferito ai “nullafacenti”, ai “pelandroni”?
Oppure la spiegazione è molto più semplicemente questa: molte persone rinunciano a cercare il lavoro perché sono escluse, date le richieste di specializzazioni, esperienza, età, da una offerta che, oltre tutto, quando trovata miracolosamente nelle colonne dei giornali e delle gazzette che elencano le mansioni, viene remunerata poi pure in voucher?
E’ materia per un nuovo Marx. Ma non ne vedo all’orizzonte… Solo speculatori, sfruttatori e magnificatori di grandi sorti per una Italia che vive di paradossi sulla pelle dei più deboli.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Strade separate

    Dalla fine degli anni ’70 del secolo scorso, il liberismo nasce, cresce e si espande sulla base dell’assunto per cui sempre meno deve essere lo spazio dato allo Stato...
  • Una vergogna nazionale

    La Resistenza è stata un’enormità, una lotta di popolo, un capovolgimento storico, persino rivoluzionario e non potrà mai essere vilipesa da un accomodamento utilitaristico di qualche centinaia di migliaia...
  • Dall’alto in basso

    Sostiene il Papa che le giovani coppie italiane sono più propense a vivere con cani e gatti piuttosto che a fare figli. Sostiene la diocesi di Albenga della Chiesa...
  • Serena rassegnazione

    Un terzo delle persone che mi passano accanto per la strada sono senza mascherina. Bofonchio tra me e me, mentre cammino: «Cosa c’è di così difficile da capire nel...