Il lavoro c’è, anzi no

Dunque, la disoccupazione cala all’11,4%, però aumenta il numero di coloro che non cercano più lavoro. Fatemi capire: se c’è domanda di lavoro vuol dire che allora il lavoro...

Dunque, la disoccupazione cala all’11,4%, però aumenta il numero di coloro che non cercano più lavoro.
Fatemi capire: se c’è domanda di lavoro vuol dire che allora il lavoro c’è. Come mai allora cresce la percentuale e l’assoluto numerico di giovani e meno giovani che rinunciano a trovare un lavoro?
Spunterà qualche ministro a dirci che siamo tutti dei “bamboccioni” e che quindi quell’indicatore è riferito ai “nullafacenti”, ai “pelandroni”?
Oppure la spiegazione è molto più semplicemente questa: molte persone rinunciano a cercare il lavoro perché sono escluse, date le richieste di specializzazioni, esperienza, età, da una offerta che, oltre tutto, quando trovata miracolosamente nelle colonne dei giornali e delle gazzette che elencano le mansioni, viene remunerata poi pure in voucher?
E’ materia per un nuovo Marx. Ma non ne vedo all’orizzonte… Solo speculatori, sfruttatori e magnificatori di grandi sorti per una Italia che vive di paradossi sulla pelle dei più deboli.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Italia – Mondo

    Mario Draghi urbi et orbi: «Siamo pronti ad accogliere il mondo in Italia». Ci vuole poco a superare la sinistra in buonismo ed accoglienza. E ora chi glielo spiega...
  • Per la memoria divisiva

    Il 28 aprile 1945 Mussolini veniva fucilato in nome del popolo italiano, per aver instaurato una dittatura feroce e sanguinaria per oltre vent’anni; per aver legalizzato il razzismo nel...
  • La vittima (quale?)

    Uno stupro è prima di tutto una violenza, un vilipendio fisico e morale di una persona. Chiunque essa sia. È una condanna prima per la vittima che per lo...
  • Ma intanto sono muti…

    Dunque pare deciso: le acque radioattive usate per raffreddare la centrale nipponica di Fukushima saranno riversate nell’Oceano Pacifico. Secondo il governo di Tokyo è la migliore soluzione possibile: i...