Il bel corteo degli studenti torinesi

Il corteo degli studenti torinesi e dei No Tav contro il G7 (con striscione d’apertura: “Noi giganti, voi 7 nani”) mi ha ricordato che siamo in autunno e che...

Il corteo degli studenti torinesi e dei No Tav contro il G7 (con striscione d’apertura: “Noi giganti, voi 7 nani”) mi ha ricordato che siamo in autunno e che l’unico momento di mobilitazione cui ho potuto assistere, per ora, è stato solo questo.
Tranne singoli anche importanti episodi di resistenza operaia a licenziamenti, discriminazioni e schiavismo padronale, non si assiste ad alcun sommovimento di massa, a nessuna forma di protesta sindacale che prenda corpo come sciopero o manifestazione nazionale.
Probabilmente l’atmosfera diffusa del “si salvi chi può”, del singolarismo che uccide la coscienza e la lotta di classe ha esercitato una egemonia pseudo-culturale sul proletariato moderno in questa Italia fatta di cronaca nera a bizzeffe e di molto poca informazione sulle condizioni dei salariati, dei disoccupati e dei precari.
Non bisogna mostrare l’esistenza dello sfruttamento. Bisogna farla passare nell’immaginario collettivo come elemento strutturale, normale. Da correggere un poco… tutto qui. Del resto tra venditori di “uscita dalla crisi” a buon mercato (è proprio il caso di dirlo…) a patrioti e nazionalisti, c’è ancora spazio per una giusta, sana, vera rivendicazione dei diritti sociali?

(m.s.)

foto: screenshot dal video di Local team

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Strade separate

    Dalla fine degli anni ’70 del secolo scorso, il liberismo nasce, cresce e si espande sulla base dell’assunto per cui sempre meno deve essere lo spazio dato allo Stato...
  • Una vergogna nazionale

    La Resistenza è stata un’enormità, una lotta di popolo, un capovolgimento storico, persino rivoluzionario e non potrà mai essere vilipesa da un accomodamento utilitaristico di qualche centinaia di migliaia...
  • Dall’alto in basso

    Sostiene il Papa che le giovani coppie italiane sono più propense a vivere con cani e gatti piuttosto che a fare figli. Sostiene la diocesi di Albenga della Chiesa...
  • Serena rassegnazione

    Un terzo delle persone che mi passano accanto per la strada sono senza mascherina. Bofonchio tra me e me, mentre cammino: «Cosa c’è di così difficile da capire nel...