Depressione sociale, felicità antisociale

L’esaltazione dell’egoismo individualista lo leggo oggi dalle pagine di Internet. Pagine ben accreditate nel mondo dell’informazione, dunque non temete le “fake news”. Pare che una ricerca scientifica pubblicata sulla...

L’esaltazione dell’egoismo individualista lo leggo oggi dalle pagine di Internet. Pagine ben accreditate nel mondo dell’informazione, dunque non temete le “fake news”.
Pare che una ricerca scientifica pubblicata sulla rivista “Nature Human Behavior” e condotta presso una importante università nipponica, affermerebbe che chi si fa i fatti suoi è meno a rischio depressione, cattivo umore.
Insomma, l’individualista campa meglio e chi si occupa di giustizia sociale campa male.
Eh già, perché chi si preoccupa per i proletari moderni, ne vede tutte le ingiustizie subite, attivano le regioni neurali legate allo stress anche quando queste ingiustizie non li riguardano personalmente.
Il menefreghista invece fa lavorare il cervello in questo senso solo quando qualcosa lo tocca in prima istanza.
Posso attivare il mio cervello nel dirvi che non c’era bisogno di una grande ricerca scientifica universitaria per scoprire tutto questo?
Potevano chiedere a chiunque di noi ogni giorno soffre nel vedere come va il mondo nel regime capitalistico e in questo senso prova a mettere la propria vita a disposizione di qualcosa che un tempo si chiamava “Causa”.
Poi potevano paragonarlo a qualcuno che, pur facendo politica, pensa solo a proteggere i propri o gli altrui profitti.
Vi assicuro che, anche in assenza di una ricerca scientifica in tal senso, il risultato sarebbe stato lo stesso: individualisti e finti progressisti si comportano allo stesso modo.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto



info Covid19

antispecismo



sul tuo computer…

altri articoli

  • A Samuel Paty

    Se sento il nome di Samuel Paty penso alla scuola, penso a quei ragazzi francesi che studiavano con lui e che imparavano, a poco a poco, a vivere laicamente,...
  • La gentilezza è una carezza

    «Scusatemi se vi saluto da lontano». Una frase bella, un bel pensiero perché sommessamente gentile. Cortese al punto giusto. Rispettoso e generoso. In fondo basta davvero poco per esprimere...
  • Decreti di redenzione

    Pare che dopo cinque riunioni al Ministero dell’Interno, finalmente le forze della maggioranza di governo abbiano trovato la quadra per superare l’ignominia dei “decreti sicurezza” di impronta giallo-verde. Ce...
  • L’esercito delle mascherine

    Le mascherine da mettere ogni giorno su tutto il territorio nazionale sono una misura che condivido. Ma si può fare tranquillamente a meno della presenza dell’esercito per le vie...