Del governo

La debolezza di un governo non si vede mai dopo che ha governato ma sempre prima che si formi, nel momento delle trattative. La forza di un governo la...

La debolezza di un governo non si vede mai dopo che ha governato ma sempre prima che si formi, nel momento delle trattative.
La forza di un governo la si vede mentre dirige il Paese, quando è nel pieno dell’esecutività del suo potere.
La dedizione ai principi costituzionali si rischia di non vederla mai con governi che, volenti o nolenti, qualche sostegno al potere economico lo devono pur garantire come “comitato d’affari della borghesia”.
Non ci si può mai aspettare troppo da un governo. Anche “di sinistra”. Ci si può aspettare che faccia “meno peggio” d’altri.
Ma questa critica maldestra del “potere”, anzi del governo, dal sapore un po’ anarchico è quanto di più decente mi viene in mente se penso ai governi tecnici, ai governi di ispirazione renziana e, tra poco, a quelli di destra estrema.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Aiuti e aiuto

    Per un popolo che viene “aiutato” (lo metto tra virgolette sottolineando tutta la tragica ironia della doppia maledizione che si portano appresso questi tipi di sostegni interessati dell’imperialismo moderno),...
  • Contro e pro

    C’è ancora la Covid-19. C’è la guerra tra due imperialismi che si fronteggiano sulla pelle degli ucraini. La benzina è arrivata a 2.08 al litro. Gas ed elettricità vanno...
  • Dal Donbass alla Luna

    Nel 2026, al massimo nel 207, pare che un modulo italiano sia pronto a fare la sua discesa sulla Luna. Noi c’arriviamo sempre un po’ in ritardo agli appuntamenti...
  • Tradimenti

    La crisi economica e la guerra per Draghi non debbono essere delle scuse per tradire gli obiettivi sul grande sogno europeo sul contenimento delle emissioni di Co2. Ha ragione,...