#bastaCentroSinistra

L’intervista a D’Alema di ieri sul Corriere della Sera mette in evidenza molte cose. Prima fra tutte: noi dobbiamo costruire una alternativa a renzismo, d’alemismo che vuole ricreare il...

L’intervista a D’Alema di ieri sul Corriere della Sera mette in evidenza molte cose. Prima fra tutte: noi dobbiamo costruire una alternativa a renzismo, d’alemismo che vuole ricreare il centrosinistra, destre liberiste e destre fasciste.

In due parole: dobbiamo tornare ad essere DISTINGUIBILMENTE DIVERSI da tutti gli altri!

Il Corriere della Sera, giustamente, non prende in considerazione Rifondazione Comunista per una alleanza con D’Alema. Ne sono molto, davvero, molto felice.
Significa due cose: Rifondazione Comunista, pur piccola che sia, ingombra per il suo nome, la sua chiara identità e la sua proposta politica di costruire una sinistra di alternativa tanto alle tre destre (PD, M5S e classica destra forzitaliota-leghista) quanto ai tentativi di ricostruire un impossibile centrosinistra.
Auspico solo che la chiarezza del Corriere della Sera la abbiano anche altre forze politiche che possono, con noi e noi con loro, dare vita alla Sinistra di alternativa in Italia.

Vedo che si continua a teorizzare da molte parti la “morte della sinistra”.
Non è morta. E’ stata colpita duramente. Ma chi è il killer? Non credo noi di Rifondazione Comunista e nemmeno Sinistra Italiana. Che però deve fare una scelta. Se si vuole costruire il polo della Sinistra di alternativa in Italia lo si deve fare avendo come confine invalicabile il NO al referendum del 4 dicembre. Non si può fare alleanza con chi ha votato SI’.
Parimenti, l’altro punto dirimente, imprescindibile è la posizione sul lavoro: lo consideriamo una variabile dipendente dai movimenti di mercato e dalla promozione di politiche a tutela dei profitti o, invece, un valore da estendere sulla base della giustizia sociale?
In base alle risposte che ci diamo, saremo in grado di unire tutte le forze possibili per un rilancio dei valori di uguaglianza sociale, civile e politica in questo Paese. Per la rinascita di un protagonismo della sinistra comunista, di alternativa o radicale che dir si voglia.
Una sinistra comunque antiliberista che non può avere nel suo programma l’alleanza col centro, la formazione di un nuovo centrosinistra.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

#freepalestine

#ilarialibera

naviga con



altri articoli

  • Priorità

    La Germania corre ai ripari per il gas, l’Italia si dibatte sulla sopravvivenza o meno del governo Draghi. Ognuno, è drammaticamente vero, ha le sue priorità… (m.s.) 12 luglio...
  • Aiuti e aiuto

    Per un popolo che viene “aiutato” (lo metto tra virgolette sottolineando tutta la tragica ironia della doppia maledizione che si portano appresso questi tipi di sostegni interessati dell’imperialismo moderno),...
  • Contro e pro

    C’è ancora la Covid-19. C’è la guerra tra due imperialismi che si fronteggiano sulla pelle degli ucraini. La benzina è arrivata a 2.08 al litro. Gas ed elettricità vanno...
  • Dal Donbass alla Luna

    Nel 2026, al massimo nel 207, pare che un modulo italiano sia pronto a fare la sua discesa sulla Luna. Noi c’arriviamo sempre un po’ in ritardo agli appuntamenti...