Addio a Stefano Rodotà

La Costituzione perde un suo strenuo difensore. Un cittadino che ha interpretato non dogmaticamente ma con lo spirito laico e libertario dell’uomo progressista i valori della Carta del 1948....
Stefano Rodotà

La Costituzione perde un suo strenuo difensore. Un cittadino che ha interpretato non dogmaticamente ma con lo spirito laico e libertario dell’uomo progressista i valori della Carta del 1948.
Molti oggi lo compiangeranno, lo ricorderanno commossi: capi istituzionali, di partito, di associazioni.
Lo ricorderanno con frasi commoventi. Dopo aver votato SI’ al referendum del 4 dicembre scorso…
Nonostante tutto, professore, sopporti anche questo… Non è il peggio che ha dovuto affrontare nella sua vita.
La nostra commozione è racchiusa in una promessa semplice ma sincera: continueremo a difendere la sua e nostra Costituzione con ogni mezzo a nostra disposizione, senza tregua.

(m.s.)

foto tratta da Wikipedia

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Contro e pro

    C’è ancora la Covid-19. C’è la guerra tra due imperialismi che si fronteggiano sulla pelle degli ucraini. La benzina è arrivata a 2.08 al litro. Gas ed elettricità vanno...
  • Dal Donbass alla Luna

    Nel 2026, al massimo nel 207, pare che un modulo italiano sia pronto a fare la sua discesa sulla Luna. Noi c’arriviamo sempre un po’ in ritardo agli appuntamenti...
  • Tradimenti

    La crisi economica e la guerra per Draghi non debbono essere delle scuse per tradire gli obiettivi sul grande sogno europeo sul contenimento delle emissioni di Co2. Ha ragione,...
  • Schwa

    Anche la lingua italiana merita rispetto. Lo (o la) “schwa” è un non senso grammaticale, è un vezzo modernista che non risolve il problema del presunto maschilismo fonetico, grafico...