Solidarietà proletaria, quindi cristiana

Lasciateci esprimere un po’ di solidarietà per i lavoratori di “Famiglia Cristiana”. Ad alcuni potrà sembrare strano che i comunisti lo facciano, ma le differenti convinzioni religiose non sono...

Lasciateci esprimere un po’ di solidarietà per i lavoratori di “Famiglia Cristiana”. Ad alcuni potrà sembrare strano che i comunisti lo facciano, ma le differenti convinzioni religiose non sono un ostacolo al riconoscimento dei diritti sociali di un nutrito gruppo di lavoratori (e non solo) che, nella storia recente di un settimanale storico (quasi centenario) e molto attuale per i contenuti e le opinioni pubblicate con coraggio, non possono essere messi in discussione.
“Famiglia cristiana” ha ancora molto da dire, anche in contrasto con le nostre idee di progresso sociale e civile. Ma la dialettica che ha impostato in questi decenni ultimi è una dialettica fondata sul rispetto dell’altro, su un vero richiamo ai valori evangelici.
Per questo chi lavora con coerenza, dignità e correttezza va difeso. Sempre.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Ma è solo una pacca sul culo…

    Non è peggio, ma sembra esserlo: il chiedere scusa, il ridimensionare quel gesto, farne una sorta di estemporaneità comportamentale, come se una violenza fisica fosse riconducibile ad un ambito...
  • Ceto medio tax

    Ci speri per un attimo. Che il taglio delle tasse, per una volta, sia – se non proprio di matrice progressista (cosa del resto impossibile con un governo come...
  • Per l’obbligo vaccinale

    Forse è venuto il momento di rivendicare anche i diritti di noi vaccinati. Di persone che, con storie diverse – come è ovvio – ma con un identico fine,...
  • “…potranno trovare applicazione…”

    La direttiva del ministro Lamorgese, che è direttiva del governo intero (a meno che non sia stata contestata, smentita o criticata senza che lo si sia saputo), è un...