Scarabeo

Trump vuol eliminare dal linguaggio medico della Casa Bianca nei documenti ufficiali, nelle proposte di legge, nei decreti le parole seguenti: “transessuale”, “feto”, “diversità”, “vulnerabile”, “diritto”, “basato sulle evidenze”,...

Trump vuol eliminare dal linguaggio medico della Casa Bianca nei documenti ufficiali, nelle proposte di legge, nei decreti le parole seguenti: “transessuale”, “feto”, “diversità”, “vulnerabile”, “diritto”, “basato sulle evidenze”, “basato sulla scienza”.
Un grande progresso morale, civico. Domande… Su cosa si dovrebbe basare la medicina? Non sulla scienza? Le evidenze non hanno più valore? Lo hanno solo le apparenze?
Il “diritto” a cosa lascia il posto? Alla libera interpretazione morale del presidente degli Stati Uniti d’America? La vulnerabilità non è una virtù? Non è permesso provarla, averla? Bisogna essere solamente tutti d’un pezzo, senza macchia e senza paura?
E ancora… il feto è osceno come linguaggio che definisce il nascituro? Perché fa paura?
Sulla diversità il gioco al massacro del concetto è fin troppo facile e scontato per forze e uomini di destra estrema… E pur tuttavia deve sempre indignare, se non proprio stupire.
E infine… il transessualismo è da bandire: se si ha orrore del “feto”, figuriamoci di un transessuale…
Non è una amministrazione questa ma un giocatore di Scarabeo… pessimo, oltre tutto.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Il velo di Silvia

    E’ una questione di libertà. Una libertà che si vede, un’altra che si fa fatica a vedere. Silvia Romano ha dichiarato che per lei “il velo è un simbolo...
  • Gatticidio

    Dunque, la grande inchiesta dei giornali telematici e non di due giorni fa è il gatto ucciso e cucinato da un migrante per strada. E’ un orrore, certo. Non...
  • Mascherina mia, mascherina tua

    Ce lo dobbiamo dire: le manifestazioni sono socialità e servono a ripristinare il carattere popolare della politica. Ne ho vissute tante e spero di viverne ancora molte. Però, se...
  • Riconoscersi

    Se siamo i primi noi a non ritenere centrale l’abolizione della proprietà privata dei mezzi di produzione, non possiamo pretendere che i lavoratori sentano il bisogno di una simile...