Leggere è antinazismo

Ieri un quotidiano italiano esce in edicola con il “Mein kampf” di Hitler. Io penso che vada letto per confrontarsi con la storia, con le idee aberranti del nazismo,...

Ieri un quotidiano italiano esce in edicola con il “Mein kampf” di Hitler.
Io penso che vada letto per confrontarsi con la storia, con le idee aberranti del nazismo, per capire come l’essere umano può arrivare a limiti di orrore difficili da accettare eppure reali.
Però penso che il quotidiano che oggi lo allega alla sua edizione giornaliera fa un’operazione esattamente opposta: di esaltazione e non di studio e ricerca.
Vi ripropongo questo articolo che scrissi alcuni mesi fa… Chissà, magari può servire a qualche studente per addentrarsi nel mondo della critica storica e in quello della coscienza sociale e civile.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Prodi, Epifani e Di Maio, spingitori di cavalieri

    “Neppure per me esiste un tabù su Forza Italia. Penso che sia più utile e interessante discutere sulla ‘praticabilità’ di un suo eventuale ingresso in maggioranza, studiarlo, tenendo conto...
  • Chi s’ha da infuriare

    Se Salvini rivendica una specie di eredità berligueriana per sé e per la Lega, non deve infuriarsi il PD. Ci dobbiamo infuriare noi comuniste e comunisti. Noi che gli...
  • Buchi di governo

    Dal “Decreto semplificazioni“, primo punto dopo i nodi ferroviari: «nuova linea Torino-Lione: tunnel di base ed adeguamento linea storica». La TAV al primissimo posto nell’elenco delle infrastrutture cui mettere...
  • Il velo di Silvia

    E’ una questione di libertà. Una libertà che si vede, un’altra che si fa fatica a vedere. Silvia Romano ha dichiarato che per lei “il velo è un simbolo...