La repressione giusta

Ammiro ancora ora gli operatori dello spettacolo che manifestarono in piazza del Duomo a Milano, distanziati, ordinati, regalando una immagine quasi emblematica nella pandemia che sfianca quasi tutti. Non...
Neofascisti a Roma dispersi dalla polizia

Ammiro ancora ora gli operatori dello spettacolo che manifestarono in piazza del Duomo a Milano, distanziati, ordinati, regalando una immagine quasi emblematica nella pandemia che sfianca quasi tutti.

Non riesco a giustificare e tollerare le manifestazioni che stanno vanificando le misure restrittive introdotte da pochi giorni.

La nuova “strategia della tensione“, messa in pratica da gruppi e partiti neofascisti e genericamente di “estrema destra”, è una eversione che va repressa duramente.

Noi comunisti, i lavoratori, i disoccupati, le categorie varie possiamo manifestare rispettando veramente la democrazia che vogliamo proteggere: farlo vuol dire non mettere a repentaglio la salute di nessuno.

Per questo chi fa spallucce e se ne infischia o è un fascista che disprezza la democrazia e poi va in piazza ad urlare “libertà, libertà“, oppure è un irresponsabile menefreghista.

Democrazia è responsabilità singola e collettiva: rispetto per il lavoro di migliaia di medici e infermieri e operatori sanitari delle croci che sono esausti; rispetto per chi è in ospedale e vive una condizione di solitudine terribile nel contesto di una malattia imprevedibile da caso a caso; rispetto per chi ha fino ad oggi perso amici, parenti e persone care…

Rispetto reciproco, rispetto per sé stessi. Chi non lo mette in pratica è in questo frangente un depensante. Non esiste rabbia sociale possibile che giustifichi quanto sta avvenendo nelle piazze d’Italia.

(m.s.)

foto: screesnshot

categorie
Lo stiletto



per il manifesto

sosteniamo

antispecismo



sul tuo computer…

altri articoli

  • Topolino, Dante e Socrate

    Peggio al quadrato. Forse al cubo. Eh sì, la lista dei sottosegretari del governo Draghi è, almeno apparentemente, più insidiosa in quanto a pericolosità anti-culturale e anti-sociale di quel...
  • Io e voi

    Draghi mette le mani è avanti: mai stato così emozionato come oggi in Senato. Sarà per quello che gli scappano alcuni lapsus. Ma il più clamoroso è questo: «Siamo...
  • Sei a rischio?

    Secondo moduli ministeriali, ereditati dalla Asl 5 di La Spezia, tra i primi ad essere vaccinati ci saremmo noi omosessuali. Categoria a rischio per comportamenti a rischio… Tipo votare...
  • Gli irresponsabili

    Sostenere o non sostenere Draghi, questo è il problema. Nessuna pregiudiziale per Sinistra Italiana. Valuteranno i programmi. L’uomo dell’alta finanza al comando è alla fine un dettaglio… Sostiene Fratoianni:...