Il limite

Ci dovrebbe essere un limite entro cui fermarsi, evitare di proferire parole che diventano solo accanimento, violenza, aggressività e cattiveria in generale. Ci dovrebbe essere ma non c’è. Una...

Ci dovrebbe essere un limite entro cui fermarsi, evitare di proferire parole che diventano solo accanimento, violenza, aggressività e cattiveria in generale.

Ci dovrebbe essere ma non c’è. Una carica istituzionale deve consegnare a chi la rappresenta non solo uno “stile” da impersonare ma di più: deve far sentire a quel cittadino che un ministro è lì al servizio della comunità e a quella comunità deve rispetto. Anche e soprattutto quando qualcuno della comunità inciampa in una trasgressione, in un reato.

Viviamo in uno Stato di diritto? Se la risposta è ancora “sì”, allora non ci si può permettere di commentare un lutto con parole che oltrepassano il rispetto della persona morta, della sua famiglia e anche la sensibilità di una parte si spera ampia della comunità-popolo che, se l’umanità è ancora un valore proprio degli umani, allora deve emergere nella forma della più ampia indignazione.

Non si può accettare che lo Stato risponda con l’irrisione, il sarcasmo e l’ironia.

Non si può proprio accettare.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Ma è solo una pacca sul culo…

    Non è peggio, ma sembra esserlo: il chiedere scusa, il ridimensionare quel gesto, farne una sorta di estemporaneità comportamentale, come se una violenza fisica fosse riconducibile ad un ambito...
  • Ceto medio tax

    Ci speri per un attimo. Che il taglio delle tasse, per una volta, sia – se non proprio di matrice progressista (cosa del resto impossibile con un governo come...
  • Per l’obbligo vaccinale

    Forse è venuto il momento di rivendicare anche i diritti di noi vaccinati. Di persone che, con storie diverse – come è ovvio – ma con un identico fine,...
  • “…potranno trovare applicazione…”

    La direttiva del ministro Lamorgese, che è direttiva del governo intero (a meno che non sia stata contestata, smentita o criticata senza che lo si sia saputo), è un...