La fretta di Renzi e il freno di Napolitano

Giorgio Napolitano, per una volta, esprime un parere che a rigor di logica è condivisbile: “Nei paesi civili si va al voto alla scadenza naturale della legislatura”. Vero, molto...

Giorgio Napolitano, per una volta, esprime un parere che a rigor di logica è condivisbile: “Nei paesi civili si va al voto alla scadenza naturale della legislatura”. Vero, molto vero, verissimo. La fretta di Renzi di andare al voto immediatamente non lo convince.
Ma nei paesi civili che hanno una Costituzione che prevede un settennato per un presidente della Repubblica, si esercita quel settennato e non se ne accetta un secondo. Se non per interpretazione costituzionale, almeno per rispetto della tradizione non scritta.
Se correttezza deve essere, correttezza sia. Sempre.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto



info Covid19

antispecismo



sul tuo computer…

altri articoli

  • 993 morti non bastano

    Quasi mille. Anzi più di mille, visto che i conteggi giornalieri sono approssimati per difetto, con il cumularsi delle degenze di lungo termine. Questa volta chi sui social ripete...
  • Nel pallone

    L’idolatria mi è completamente aliena. Non la sopporto, mi regala inopportunamente una istantanea dell’umanità facile preda dell’isterismo collettivo, della partecipazione ossessivo-compulsiva ad un lutto che per molti è stanco...
  • Non è un’opinione

    Quell’insieme di parole che pretenderebbero di essere un editoriale, su un giornale nazionale apertamente di destra, che vorrebbero attribuire la responsabilità di uno stupro alla vittima, a colei che...
  • Storia a storia

    Un libro su Mussolini lo vendi diffusamente se scrivi sul crinale della Storia, se interpreti i fatti e li pieghi al sentire moderno del sovranismo neonazionalista e neofascista. Dipende...