Ieri democristiani, oggi…

Aperture. Chi apre a sinistra, chi apre a destra e chi apre un po’ dove gli capita e pare… Dall’intransigenza del “saremo sempre da soli”, “non faremo mai alleanze...

Aperture. Chi apre a sinistra, chi apre a destra e chi apre un po’ dove gli capita e pare…
Dall’intransigenza del “saremo sempre da soli”, “non faremo mai alleanze o accordi” al… “…beh, senza Renzi, forse si può”.
Perché la responsabilità di governo va dimostrata al Quirinale. Per essere accettati nel grande parterre dei “responsabili” (nome che rievoca personaggi di un recente passato…), di coloro che possono garantire la “stabilità” del e al sistema del mercato, per non spaventare troppo gli investitori, per rassicurare magari anche un po’ l’Europa, tra un “No Euro” e un “ma non ora”, tutto ci può stare.
Si chiamava “essere democristiani”… ma erano altri tempi. Ora dategli il nome che più vi piace.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Prodi, Epifani e Di Maio, spingitori di cavalieri

    “Neppure per me esiste un tabù su Forza Italia. Penso che sia più utile e interessante discutere sulla ‘praticabilità’ di un suo eventuale ingresso in maggioranza, studiarlo, tenendo conto...
  • Chi s’ha da infuriare

    Se Salvini rivendica una specie di eredità berligueriana per sé e per la Lega, non deve infuriarsi il PD. Ci dobbiamo infuriare noi comuniste e comunisti. Noi che gli...
  • Buchi di governo

    Dal “Decreto semplificazioni“, primo punto dopo i nodi ferroviari: «nuova linea Torino-Lione: tunnel di base ed adeguamento linea storica». La TAV al primissimo posto nell’elenco delle infrastrutture cui mettere...
  • Il velo di Silvia

    E’ una questione di libertà. Una libertà che si vede, un’altra che si fa fatica a vedere. Silvia Romano ha dichiarato che per lei “il velo è un simbolo...