Gioco disperato

Il gioco d’azzardo è in aumento. La vita è magra, la crisi incalza, la povertà avanza. E si tenta la fortuna. La si tenta finendo, sovente, nel corto circuito...

Il gioco d’azzardo è in aumento. La vita è magra, la crisi incalza, la povertà avanza. E si tenta la fortuna. La si tenta finendo, sovente, nel corto circuito della dipendenza dal gioco, nel compulsione, in una impossibilità a staccarsi dalla “macchinetta”. Per non parlare del gioco che si diffonde sempre di più online…
E meno male che nel 2015 è stata approvata una Legge per la diminuzione progressiva delle slot-machine…
La disperazione impedisce persino ad una norma semplice di poter trovare applicazione. La disperazione è tanta, troppa… Le vincite “miracolose” sono rare, sono frutto di un (quasi) impossibile calcolo delle probabilità.
Possibile, ma molto improbabile da “centrare”.
I cari, vecchi tempi della schedina della domenica, cui si affidavano simili speranze di risoluzione di problemi economici, sono finiti. Non si gioca più nemmeno con lo spirito di abbinare uno sport ad un azzardo.
Si gioca per spinta. Una spinta tragica: quella del lunario che non si riesce mai a sbarcare…

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Contro e pro

    C’è ancora la Covid-19. C’è la guerra tra due imperialismi che si fronteggiano sulla pelle degli ucraini. La benzina è arrivata a 2.08 al litro. Gas ed elettricità vanno...
  • Dal Donbass alla Luna

    Nel 2026, al massimo nel 207, pare che un modulo italiano sia pronto a fare la sua discesa sulla Luna. Noi c’arriviamo sempre un po’ in ritardo agli appuntamenti...
  • Tradimenti

    La crisi economica e la guerra per Draghi non debbono essere delle scuse per tradire gli obiettivi sul grande sogno europeo sul contenimento delle emissioni di Co2. Ha ragione,...
  • Schwa

    Anche la lingua italiana merita rispetto. Lo (o la) “schwa” è un non senso grammaticale, è un vezzo modernista che non risolve il problema del presunto maschilismo fonetico, grafico...