In morte di un operaio che aveva coscienza

Un operaio è stato travolto da un camion mentre, da non precario, manifestava con i precari suoi colleghi per i diritti che non hanno. Il sindacato cui apparteneva sostiene...

Un operaio è stato travolto da un camion mentre, da non precario, manifestava con i precari suoi colleghi per i diritti che non hanno.
Il sindacato cui apparteneva sostiene che il camion sia stato incitato a forzare il blocco e abbia dunque provocato volontariamente la morte del lavoratore.
I giornali diranno che era egiziano. Non diranno era un “lavoratore” e basta. Sottolineeranno, come stanno già facendo su Internet, la sua nazionalità. Come se fosse un’attenuante a finire sotto le ruote di un camion padronale.
La magistratura farà luce su questa morte inconcepibile.
La mia domanda è: può un lavoratore, che sciopera per i diritti di tutti, pacificamente ad un classico vecchio modello di picchettaggio, morire così?
No. Non può. Come non avrebbero mai dovuto morire nella storia del movimento operaio e proletario tutti i poveri che si sono battuti per i diritti collettivi.
La morte di Abd Elsalam Ahmed Eldanf può, almeno, rifar nascere un po’ di orgoglio di classe in chi oggi l’ha smarrito volutamente…

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Contro e pro

    C’è ancora la Covid-19. C’è la guerra tra due imperialismi che si fronteggiano sulla pelle degli ucraini. La benzina è arrivata a 2.08 al litro. Gas ed elettricità vanno...
  • Dal Donbass alla Luna

    Nel 2026, al massimo nel 207, pare che un modulo italiano sia pronto a fare la sua discesa sulla Luna. Noi c’arriviamo sempre un po’ in ritardo agli appuntamenti...
  • Tradimenti

    La crisi economica e la guerra per Draghi non debbono essere delle scuse per tradire gli obiettivi sul grande sogno europeo sul contenimento delle emissioni di Co2. Ha ragione,...
  • Schwa

    Anche la lingua italiana merita rispetto. Lo (o la) “schwa” è un non senso grammaticale, è un vezzo modernista che non risolve il problema del presunto maschilismo fonetico, grafico...