In morte di un operaio che aveva coscienza

Un operaio è stato travolto da un camion mentre, da non precario, manifestava con i precari suoi colleghi per i diritti che non hanno. Il sindacato cui apparteneva sostiene...

Un operaio è stato travolto da un camion mentre, da non precario, manifestava con i precari suoi colleghi per i diritti che non hanno.
Il sindacato cui apparteneva sostiene che il camion sia stato incitato a forzare il blocco e abbia dunque provocato volontariamente la morte del lavoratore.
I giornali diranno che era egiziano. Non diranno era un “lavoratore” e basta. Sottolineeranno, come stanno già facendo su Internet, la sua nazionalità. Come se fosse un’attenuante a finire sotto le ruote di un camion padronale.
La magistratura farà luce su questa morte inconcepibile.
La mia domanda è: può un lavoratore, che sciopera per i diritti di tutti, pacificamente ad un classico vecchio modello di picchettaggio, morire così?
No. Non può. Come non avrebbero mai dovuto morire nella storia del movimento operaio e proletario tutti i poveri che si sono battuti per i diritti collettivi.
La morte di Abd Elsalam Ahmed Eldanf può, almeno, rifar nascere un po’ di orgoglio di classe in chi oggi l’ha smarrito volutamente…

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto



info Covid19

antispecismo



sul tuo computer…

altri articoli

  • A Samuel Paty

    Se sento il nome di Samuel Paty penso alla scuola, penso a quei ragazzi francesi che studiavano con lui e che imparavano, a poco a poco, a vivere laicamente,...
  • La gentilezza è una carezza

    «Scusatemi se vi saluto da lontano». Una frase bella, un bel pensiero perché sommessamente gentile. Cortese al punto giusto. Rispettoso e generoso. In fondo basta davvero poco per esprimere...
  • Decreti di redenzione

    Pare che dopo cinque riunioni al Ministero dell’Interno, finalmente le forze della maggioranza di governo abbiano trovato la quadra per superare l’ignominia dei “decreti sicurezza” di impronta giallo-verde. Ce...
  • L’esercito delle mascherine

    Le mascherine da mettere ogni giorno su tutto il territorio nazionale sono una misura che condivido. Ma si può fare tranquillamente a meno della presenza dell’esercito per le vie...