I due nemici della Spagna

Il discorso del re Felipe VI è stato di totale chiusura nei confronti dei catalani che hanno votato e si sono espressi, nonostante le botte e le violenze della...

Il discorso del re Felipe VI è stato di totale chiusura nei confronti dei catalani che hanno votato e si sono espressi, nonostante le botte e le violenze della Guardia Civil regia, per l’indipendenza.
Non una parola contro queste aggressioni di Stato contro un popolo che chiedeva soltanto di votare. Non una parola contro la repressione governativa.
Praticamente il re ha fatto comprendere a tutti gli spagnoli che il pugno di ferro di Rajoy lo condivide e lo appoggia.
Così facendo si alimenta uno scontro che poteva ancora essere evitato e si portano le posizioni e il cammino indipendentista alla radicalizzazione massima.
La Spagna ha due grandi nemici: Mariano Rajoy e Felipe VI.
Solo la Terza Repubblica potrà risolvere un conflitto fra nazionalità interne alla Spagna. Chi oggi siede al governo e chi su un trono porterà la Spagna, su questo fronte, al collasso.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • Ma è solo una pacca sul culo…

    Non è peggio, ma sembra esserlo: il chiedere scusa, il ridimensionare quel gesto, farne una sorta di estemporaneità comportamentale, come se una violenza fisica fosse riconducibile ad un ambito...
  • Ceto medio tax

    Ci speri per un attimo. Che il taglio delle tasse, per una volta, sia – se non proprio di matrice progressista (cosa del resto impossibile con un governo come...
  • Per l’obbligo vaccinale

    Forse è venuto il momento di rivendicare anche i diritti di noi vaccinati. Di persone che, con storie diverse – come è ovvio – ma con un identico fine,...
  • “…potranno trovare applicazione…”

    La direttiva del ministro Lamorgese, che è direttiva del governo intero (a meno che non sia stata contestata, smentita o criticata senza che lo si sia saputo), è un...