Pompei

  • “Street food” un cazzo! (scusate il francesismo)

    Va bene che i quotidiani on-line diano la notizia del ritrovamento di un termopolio nella Pompei romana, con persino frammenti di cibo di oltre duemila anni fa… Ma che poi, negli articoli interni, chiamino tutto ciò lo “street food” dell’epoca, ebbene spegne ogni poetico e incantevole riferimento ai particolari...
  • La forza di Leda che emerge dal sottosuolo

    Gli scavi archeologici condotti nell’ambito del Grande Progetto Pompei nell’area della Regio V continuano a stupire. Ieri, il Soprintendente Massimo Osanna ha annunciato la scoperta di un affresco di pregiatissima fattura nel cubiculum (stanza da letto) di una domus situata lungo via del Vesuvio. Questa volta, a riemergere dai...
  • Quando Pompei parlava in greco

    «Quando gli scavi restituiscono un oggetto proveniente da un mondo lontano ci si interroga sempre sul suo significato, su come sia arrivato in quel contesto e se sia il frutto di un semplice scambio commerciale o non entri piuttosto in gioco il concetto di identità». Carlo Rescigno, docente di...



leggi e sostieni

info Covid-19

antispecismo

sul tuo computer…