solidarietà

  • Stop al modello Riace, il Viminale ordina di trasferire i migranti

    Nella comunicazione di 21 pagine inviata dal Viminale al comune di Riace, e firmata dalla direzione centrale per i servizi civili per l’immigrazione e l’asilo, c’è la chiusura del modello d’accoglienza e la deportazione degli oltre 300 migranti integrati nel territorio dal 2004. La paranoia ossessiva del ministro Salvini...
  • Necessità

    Cercasi Heichmann disperatamente… Un organizzatore è necessario quando si deporta. (m.s.) foto tratta da Pixabay...
  • Non abbiamo alibi: riconoscere l’autoritarismo è un dovere

    Le giustificazioni tecniche di trenta e più irregolarità possono certamente essere alla base di un documento che si fa fatica a leggere, proprio perché tecnico. Tant’è, per capire la “questione di Riace” è necessario fare anche questo, addentrarsi nell’elenco di irregolarità che il Comune in questione avrebbe accumulato e...
  • Oasi

    Riace e cento, mille altre città d’Italia. Resistenza. La Resistenza è questo: essere circondati dal deserto e provare a diventare un’oasi. Nonostante la sabbia che avanza, il Ghibli e tutti i rettili che si avvicinano. (m.s.)...
  • Lucano non è il «simbolo» ma l’accoglienza realizzata

    Domenico Lucano, il sindaco di Riace, arrestato con motivazioni pretestuose che rispondono più a un desiderio esplicitamente espresso dal ministro Salvini che a ragioni di ordine giuridico, non è solo, come è stato detto, «il simbolo dell’accoglienza». È l’accoglienza realizzata, a beneficio tanto dei nuovi arrivati che dei cittadini...
  • Arrestato il sindaco di Riace, con accuse «vaghe e generiche»

    Un’operazione molto strana che sa di rappresaglia. Ieri mattina Riace si è svegliata con questa sensazione. Mimmo Lucano, il sindaco della cittadina della Locride, è stato messo agli arresti domiciliari dalla Guardia di finanza, nell’ambito dell’indagine Xenia. Alla sua compagna, Tesfahun Lemlem, è stato notificato il divieto di dimora....
  • Da sindaco a simbolo pericoloso

    Non si salva nessuno. Anzi, chi salva, chi aiuta alla sopravvivenza uomini, donne, minori sfruttati come schiavi lo fa a suo rischio e pericolo. Come è successo a Domenico Lucano, il sindaco di Riace finito su Fortune per il suo rivoluzionario sistema di accoglienza dei migranti. È stato arrestato...
  • (Af)fondamento

    L’accusa d’essere umani è perfettamente legale in un Paese dove la crudeltà e l’odio sono fondamento della società. (m.s.) foto tratta da Pixabay...
  • #riacenonsiarresta

    Il sindaco della città di Riace lavora da oltre venti anni per consolidare una umanità che va via via sparendo dalle nostre comunità locali, dall’intero Paese. Questo governo non fa che alimentare la tendenza in questo senso. Per questo non possiamo accettare di stare in silenzio davanti all’arresto di...
  • Contro il governo dei decreti sicurezza serve uno sciopero generale!

    Pezzetto a pezzetto, la libertà in Italia viene ridotta, compressa, ristretta da ambito ad ambito, da condizione personale ad altra condizione personale. Lo si fa in nome della garanzia di una sicurezza dei cittadini che è sempre la base su cui storicamente poggiano le giustificazioni che determinano la crescita...
  • Ante litteram

    “Vade retro” lo si dice a Satana, solitamente. Un buon rigurgito di protocristianesimo fa fare copertine ribelli, almeno indignate davanti a tanta veemenza nel trattare casi umani (e umanitari) di ampia portata o anche singole vicende. “Famiglia cristiana” vede bene. Ed è bene che anche da parte cattolica si...
  • Umani serpenti a sonagli

    Ma che bravi! Tutti a pubblicare le foto delle tragedie dei migranti in mare. Tutti a battersi il petto, a dirsi coscienziosi, pieni di umanità. Sui “social”. Poi, sempre sui social, molti di questi “umani” si scatenano e diventano vipere, serpenti a sonagli, pronti a gridare all'”invasione”, a votare...
  • Globuli rossi e umanità anemica

    I simboli sono importanti. Se vengono riconosciuti, se hanno quindi un valore, per l’appunto, “simbolico”. Un simbolo può essere una lettera, una parola, una frase, un disegno. Entrambe le cose, più elementi differenti messi insieme. Oppure può essere anche soltanto un colore. Il rosso, ad esempio. E’ un colore...
  • Tutto il rosso della solidarietà e della libertà

    L’appello promosso da Don Ciotti e da Libera, dall’ARCI, da Legambiente, da Carla Nespolo e dall’ANPI per sensibilizzare l’opinione pubblica, ancora una volta, necessariamente sul tema delle migrazioni che ottiene dalla politica governativa italiana un fronte di avversione e di chiusura inaccettabile, invita tutte e tutti noi ad indossare...
  • “Noi non stiamo con Salvini. Da adesso chi tace è complice”

    La rivista “Rolling Stone” ha pubblicato un appello al mondo della cultura e dello spettacolo per “una società moderna, libera e solidale”, contro la politica di Matteo Salvini. Hanno risposto tantissimi autori musicali, del teatro, dello spettacolo. Ne condividiamo qui il collegamento alla pagina dove potete leggere l’appello e...
  • Il prato verde di Pontida e la terra “scura”

    “Lega Calabria”, “Lega Puglia”… i giornali fanno a gara nel pubblicare i vessilli e gli striscioni di un movimento – partito che è nazionale, che nei sondaggi sfonda il 30%, supera i Cinquestelle e mette una vasta ipoteca sul governo attuale, ben oltre quella avanzata all’inizio del mandato di...
  • La vendetta delle destre: diritti sociali contro diritti civili

    Oscillazioni continue che determinano un chiaro senso di insicurezza generale. Quello che probabilmente serve per fare presa su parte della popolazione che si sente smarrita dentro ad una crisi (anti)sociale che ha determinato la perdita delle certezze in quanto a futuro dei figli e a tutela di sé stessi....
  • Amicizia, odio e solidarietà, da concetti a elementi di classe

    Dedicato ad Armando Codino che nell’amicizia ha trovato la solidarietà di classe e viceversa Bellissimo il brano scelto dal Ministero dell’Istruzione per la seconda prova degli esami di maturità nei licei classici. Penso che avrei preso al massimo un cinque nel tradurlo, tanto è difficile la filosofia espressa nei...
  • “Purtroppo”

    Ho pensato, lì per lì, in mezzo al rigurgito di disprezzo e di odio incessante, tracontatemente quotidiano, che chiamarli “rom” fosse un passo avanti rispetto al dispregiativo “zingari”. Poi ho riflettuto meglio, credo, e ho capito che chiamarli “rom” era anche giusto dal punto di vista lessical-sociologico ma era...
  • Salvini, scontro con le ong: «Non venite qui». «Fascista»

    Lo scontro con le navi delle ong impegnate nel mar Mediterraneo è solo una tappa della battaglia molto più estesa che Matteo Salvini è deciso a condurre contro chiunque si adoperi nel prestare aiuto ai migranti. Una battaglia che il ministro degli Interni della Lega ricalca da quanto fatto...
  • Vedo grigio, vedo nero

    Le analogie le vedo. A tinte fosche. A tinte grigio-nere. Col trattino in mezzo ai due colori, per separarli e anche per unirli. Separarli perché un po’ tutto ciò che è umano il grigiore della paura lo separa dal resto: da giudizi equilibrati, dal buon senso, dalla tendenza, che...
  • Mac(r)ontraddizione

    Il presidente francese Macron celebra la volontà di creare una solidarietà comune tra gli Stati membri dell’Unione Europea. Celebra altresì la volontà di dare vita ad una “autorità della democrazia” contro la democrazia autoritaria che viene fuori dai nazionalismi e dai populismi. Tutto molto bello da sentirsi e da...
  • Storia di Gabriele e della nostra cecità

    C’è una notizia, tra le tante importanti che meritano automaticamente le prime pagine, le nove colonne e grandi titoli in grassetto: Gabriele, un giovane non vedente, accompagnato dalla sua bella cagnolona che gli presta la vista e che lo accompagna nei suoi passi, è stato cacciato da una scuola...
  • «Qui vogliamo i migranti». Ripabottoni, il borgo dell’accoglienza

    Don Gabriele Tamilia è uno che a 74 anni non le manda a dire. L’ha scritto e firmato personalmente il manifesto che dispensa bacchettate contro l’ingiustizia che si è consumata a Ripabottoni, borgo situato a 695 metri d’altitudine, in provincia di Campobasso. Qui, dice lui e dicono i suoi...
  • Si può, si deve vivere senza odio, senza razze, senza Hitler

    Come le figurine dei calciatori, però per disprezzo, per “scherno”: così hanno definito alcuni irriducibili avversari, molto tra virgolette “sportivi”, della Roma le immagini di Anna Frank fatte circolare in forma di adesivi negli stadi, durante le partite. Un modo per associare la contrapposizione ludica ad una contrapposizione storica...
  • Il paradigma della sicurezza genera mostri

    Il piano del governo italiano, e dell’Ue, per bloccare i migranti in Libia è un caso esemplare della grave inadeguatezza della classe politica nazionale ed europea dinanzi a un mondo globalizzato che muta vorticosamente. L’entusiasmo che circonda il ministro dell’Interno è sorprendente. Come abbiamo affrontato l’“emergenza migranti”? In primo...
  • La cultura dell’uguaglianza è come il vento: c’è ma non si vede

    La strategia novella del governo per arginare gli sbarchi dei migranti sulle nostre coste sarebbe quella di impedire alle navi delle organizzazioni non governative di approdare nei porti della Repubblica italiana. Geniale! Stremati da viaggi nel Sahara, fughe dalle guerre, violenze sessuali, fame, torture, i migranti che hanno trovato...
  • L’alfabeto politico da ricostruire nasce anche con la spontaneità

    Facciamo un paragone tra il grigiore del potere governativo e i colori delle vie di Milano percorse da un lungo serpentone antirazzista, per la costruzione di una grande pietra angolare di solidarietà in questa Repubblica asfittica, fatta solo di proposte di leggi elettorali costruite ad arte per fregarsi vicendevolmente...
  • La rabbia, l’odio e la paura di alcuni milioni di italiani

    “Insieme senza muri”, a Milano oggi, sarà una bella marcia colorata. E smentirà l’odio di certi giornali che seminano odio, che fanno titoli che oltrepassano la libertà di stampa. Perché la libertà di stampa non può essere anatema, stigma pernicioso. Può capitare di scrivere con la rabbia addosso, di...
  • Il sindaco “chiude la città” con un’ordinanza. Ci vediamo a Pontida!

    Una delibera ufficiale del Comune di Pontida ha imposto, per il 22 aprile, una vera e propria serrata alla città: chiusura delle scuole, dei negozi, degli uffici, del traffico. Un coprifuoco in piena regola per limitare i danni del “vandalismo” che dovrebbero arrivare insieme al Festival Antirazzista che decine...
  • Alla base del bullismo

    C’è una distorsione sociale nel personale di molte e molti di noi: deriva probabilmente da innumerevoli fattori, differenti tra loro a seconda dei casi. Ogni giorno le cronache ci parlano di bullismo tra giovanissimi studenti, di ragazzi “annoiati” che si fotografano con un treno in corsa veloce alle loro...
  • Nessuno è al sicuro. Dal razzismo

    Il razzismo è sempre un angolo buio. Un angolo che vive dentro ciascuno di noi, magari latente, magari dormiente, ma qualcosa può sempre scatenare dell’odio ingiustificato, fondato su pregiudizi e banalità che, purtroppo, sovente ci sembrano la normalità che stiamo vivendo. Il razzismo non sempre è cattiveria, a volte...
  • Stalattiti

    Sono tanti i geli che viviamo. Quello meteorologico di questi giorni fa vittime tra i poveri perché ne colpisce i corpi esposti alle intemperie. Ma ci sono anche molte altre glacialità che ci pervadono: la solitudine è una di queste ed è un ghiaccio che si scioglie solo con...
  • Quella pietà indotta per i terremoti e negata ai migranti

    La terra che trema sembra ogni volta una novità. Per fortuna questa volta non ha causato vittime ma si è accanita “soltanto” contro il patrimonio abitativo e culturale delle Marche e dell’Umbria. Ancora contro due regioni che sono state oggetto nella fine dello scorso agosto di un violento terremoto...
  • L’uragano degli ipocriti

    Non fate finta che vi interessi il numero dei morti ad Haiti. Non mostrate faccine lacrimose per un evento che è naturale e che si è purtroppo abbattuto su un’isola popolosa. Non mostrate un dolore che non provate. Fate finta di essere dispiaciuti per quello che avviene ogni giorno...
  • La vera ricostruzione

    Poi tutto tornerà a scorrere come sempre: finita l’estate si riparlerà della nuova stagione non soltanto televisiva ma anche politica; si riparlerà di “autunno caldo”, di lotte sociali, della scuola, del referendum anticostituzionale di Renzi e della lunga battaglia per il NO che ci attende. Del terremoto in centro...



info Covid19

antispecismo

sul tuo computer…