Silvio Berlusconi

  • L’ombra di Berlusconi sulle primarie del PD

    Se Renzi si è riservato il colpo di teatro, chiudendo oggi a Bruxelles la sua corsa per le primarie di domenica prossima, è invece Orlando che finisce la campagna elettorale in crescendo. Un po’ per la performance televisiva di mercoledì sera nel confronto con gli altri due candidati –...
  • Voto a giugno, Arcore batte un colpo

    Da una sentenza della Consulta all’altra. Dai referendum sul Jobs Act alla legge elettorale. Le due piste si intrecciano, la posta in gioco si moltiplica. Le strategie per evitare o almeno disinnescare il referendum sui voucher, quello davvero rilevante, devono misurarsi con quelle per riuscire a votare in giugno,...
  • Auguri?

    Silvio Berlusconi compie 80 anni oggi. Verrebbe da fargli gli auguri, umanamente, così, tanto per aggiungere un tassello di incredibilità a tutto il resto che ci gira vorticosamente intorno e che è solo pressapochismo, superficialità, indistinzione mentale e morale. Verrebbe da fargli gli auguri. Verrebbe… Glieli facciamo? Ma no…...
  • La Cina, il Milan e il comunismo scomparso

    Qualcuno sostiene, più che altro in chiave ironica, che Silvio Berlusconi ha venduto il Milan ai comunisti. I cinesi, infatti, sono formalmente una nazione che si richiama ancora al comunismo. Non si sa bene a quale comunismo si richiami, visto che si tratta di un paese che viaggia a...
  • A pensar male…

    Fedele Confalonieri oggi, su La Stampa, si augura che Silvio Berlusconi corra in soccorso di Matteo Renzi e del suo governo. Che strano, pensavo il contrario. (m.s.) foto tratta da Pixabay...
  • Nongioia

    Pur nella assoluta avversione politica e anche in parte personale, per indiretta antipatia derivante dalla prima condizione, non riesco a gioire né per la morte di Buonanno e né per l’operazione al cuore che dovrà subire Berlusconi. Il primo era un mio nemico, più di un avversario, uno che...
  • “Sarete sempre dei poveri comunisti”

    Tempo fa, Silvio Berlusconi, in un accesso di ira di quelli che, per un istante, mostrando ciò che davvero pensa e sente una persona, si scagliò con una violenza linguistica, forse per la prima volta in vita sua non mediata da strategie di mercato, contro le sinistre, non ricordo...
  • Non basta votare e poi tornare a casa…

    Considerazioni intorno allo squallore quotidiano di un gioco a tre, di una partita truccata. Ma c’è un grimaldello che può rompere la serratura… Tutto torna. La fine del sistema delle garanzie sociali, la fine del lavoro stabile, la fine della proporzionalità come base di espressione della delega popolare hanno...
  • Le larghissime intese del dinamico trio

    La stravaganza sarebbe una qualità umana e anche della natura per rompere tante monotonie che derivano dai corsi e dai ricorsi storici, del tempo, della vita. Ora questa presunta qualità precipita nell’agone politico italiano sotto forma di proposta di legge elettorale: un pasticcio a dire poco, un imbroglio a...
  • Sarà Renzi il nuovo Berlusconi

    Si. Ormai è sicuro. L’hanno deciso. Sarà Matteo Renzi il leader dell’Italia del futuro. Una poderosa macchina mediatico informativa è stata messa al suo servizio. Ogni sua mossa fa notizia, riempie paginate di giornali (specie i “grandi giornali”), apre i notiziari televisivi, inonda le cosidette “reti”. Il suo effetto...
  • La crisi del Pdl e la rinascita della sinistra

    Tre cose mi hanno colpito in merito alla vicenda della spaccatura del Popolo della libertà sul voto di fiducia al governo Letta. Tre cose che, per ora, possono prescindere dallo stesso voto di fiducia perché sono contestualizzabili nella frenesia delle dichiarazioni che si sono rincorse in una giornata, il...
  • Fermare il ricatto, fermare i trucchi

    Che bel giochetto: le dimissioni dei ministri del Pdl imposte da Silvio Berlisconi rappresentano una accelerazione per un centrodestra disperante di salvare il suo capo dalla decadenza dai pubblici incarichi istituzionali. La eventuale caduta del governo non può non essere una buona notizia. Ora serve una sinistra che si...
  • Vent’anni, un déjà vu e tanta ipocrisia

    Per chi ha vissuto come me la “discesa in campo” di Silvio Berlusconi nell’ormai lontano 1993-94, dopo la primigenia dichiarazione di voto per Gianfranco Fini sindaco di Roma (che già allora al futuro leader di An non portò per nulla bene…), la visione del messaggio che annuncia la rinascita...
  • Condannato. Ma non sconfitto

    La giustizia è fatta? Probabilmente sì, perché sia che fosse assolto sia che fosse condannato, tutti sapevamo e sappiamo che le responsabilità maggiori di Silvio Berlusconi sono purtroppo incensurabili dai tribunali dello Stato e spetterebbe un giudizio in merito ad una coscienza popolare che si esprimesse nelle urne mettendo...
  • Il valore aggiunto del PDL a Brescia

    Ma sono più difensori di Berlusconi quelli che stavano in piazza a osannarlo e a mandargli mille e mille baci in quel di Brescia o i democratici del PD che lo hanno riportato al governo…? La domanda, lo so, è provocatoria, ma mai come ora è così poco lontana...
  • “Vi ricordate quel 18 aprile…”

    Con l’unità tra PD – PDL e Monti sulla candidatura di Franco Marini al Quirinale finisce anche quello che rimaneva del Centrosinistra e si apre l’Era grillina totale… E’ una scelta che risulta incomprensibile. Almeno, io non la comprendo. Sconvolge ogni tattica anche in chiave elettorale futura. Perché mai...
  • Difficile partita per il futuro dell’Italia

    Alla vigilia ormai del 18 Aprile, data in cui inizieranno le votazioni per il nuovo capo dello Stato, la condizione, prima che politica, psicologica del Paese resta molto delicata e instabile. Allo stallo apparente seguito al voto di febbraio fa da contraltare una situazione politica e sociale mai così...
  • Nubi nere all’orizzonte

    Non faccio giri di parole. È ormai abbastanza chiaro a tutti e non sono nemmeno il primo a scriverlo. Di fronte all’offensiva social populista di Berlusconi, e in parte di Grillo, la risposta del centrosinistra e del PD non sembra per niente all’altezza del problema. L’impressione è che l’immagine...
  • Fuori da ogni compromissione

    Finalmente la borghesia italiana può scegliere: non deve più deglutire quel centrosinistra cui erano un tempo alleati anche i comunisti o quel centrodestra cui faceva di necessità virtù nel voto per evitare appunto la parte liberal-progressista del panorama politico italiano. La scena si è diversificata, il bipolarismo vive solo...
  • Le nuove bugie di Berlusconi

    Litiga con Monti, ma appartengono alla stessa famiglia liberista Tutti, tra i suoi avversari, dicono che non bisogna sottovalutare Berlusconi: eppure, non c’è stata nessuna risposta per così dire a tono e sufficientemente reattiva, alle argomentazioni che sembrano costituire il suo cavallo di battaglia in questa campagna elettorale. Per...