Marco Ravera

  • Quella che… il cinema

    In un pianeta popolato per la maggioranza da donne ci sono campi in cui queste fanno fatica ad emergere più che in altri: la politica è il caso più eclatante, ma anche il mondo del cinema non è da meno. Un esempio? A torto o a ragione i cosiddetti...
  • Quando il cinema è donna. Intervista a Wilma Labate

    Dal 1895 sono stati più gli uomini rispetto alle donne a girare film, e anche in Italia il binomio “donna e regista” stenta a realizzarsi. Su 100 solo sette sono donne. Una di queste “sette su cento” è Wilma Labate, tra le registe più impegnate negli ultimi vent’anni che...
  • I tabù del Sol levante

    Il cinema giapponese, spesso “confinato” nei festival cinematografici e lontano dalla grande distribuzione, è uno dei più importanti al mondo, ma il pubblico occidentale lo scoprì solo nel 1951 quando Rashomon (1950) di Akira Kurosawa vinse il Leone d’oro a Venezia e l’anno seguente l’Oscar come Miglior film straniero....
  • Fratelli Marx. Sono marxista, tendenza Groucho

    SECONDA PARTE I Fratelli Marx approdarono tardi al cinema e nel 1934 Chico aveva già 47 anni, Harpo 46, Groucho 44, Gummo 42, Zeppo 33. Con gli ultimi due ormai agenti di successo la carriera cinematografica sembrava finita. Chico e Groucho riprovarono con la radio alla CBS ottenendo una...
  • Fratelli Marx. Anarchia a Hollywood

    PRIMA PARTE Nel primo ventennio del secolo scorso Mack Sennett, già collaboratore di David Wark Griffith, lanciò su vasta scala una serie di comiche che avevano per protagonisti dei maldestri poliziotti: i cosiddetti “Keystone Cops” (dal nome del ramo della Triangle Film Corporation che li produceva). I sette “Cops”...
  • Arca russa. Il cinema in una sola sequenza

    E’ sempre più difficile trovare qualcosa di inedito sul grande schermo. In oltre un secolo di vita al cinema si è visto davvero di tutto: dai primi frammenti video dei fratelli Lumière alle avanguardie europee, dal montaggio di Griffith agli effetti speciali, dal muto al sonoro, dal bianco e...
  • Sterling Hayden. Il comunista pentito

    Molti attori e molte attrici hanno raccontato sul grande schermo una vita avventurosa, ma alcuni l’hanno vissuta per davvero. La più straordinaria di tutte fu quella di Sterling Hayden. Sterling Relyea Walter nacque il 26 marzo del 1916 a Montclair, cittadina del New Jersey, da papà George e mamma...
  • L’ultimo neorealista. Intervista a Citto Maselli

    Il regista è oggi considerato l’autore di una pellicola sia essa un documentario, un corto o un lungometraggio; in fondo come scrisse Jean Renoir “Ogni cosa che si muove sullo schermo è cinema”. Ma non è per nulla semplice rimanere attivi per decenni in un mondo sempre più frenetico...
  • La classe operaia va in paradiso. Dalla fabbrica al cielo

    Il cinema ha raccontato grandi amori e avventure straordinarie. E’ entrato nelle pagine della storia, ha descritto guerre… anche stellari, ha immaginato il futuro e parlato del presente, ha strizzato l’occhio ai più piccoli e terrorizzato i più grandi. Ha inventato nuovi mondi e nuove tecnologie. Ha fatto ridere...
  • Odiato, ma imprescindibile

    “L’uomo che inventò Hollywood” oppure “500 film per trasformare il cinema” o ancora “La storia scritta in un baleno”, anche “L’intolleranza del Ku Klux Klan” oppure “Il padre del cinema moderno”… tutti questi sarebbero stati titoli perfetti per descrivere il protagonista della nostra storia: David Wark Griffith. La portata...
  • Fantozzi. Paolo Villaggio inventa il ragioniere più famoso d’Italia

    Se i film venissero catalogati come i vini, il 1975 sarebbe sicuramente una grande annata. In quell’anno vennero presentati o realizzati Professione: reporter di Michelangelo Antonioni, Qualcuno volò sul nido del cuculo di Miloš Forman, The Rocky Horror Picture Show di Jim Sharman, Barry Lyndon di Stanley Kubrick, I...
  • La grande illusione. Il film più odiato dal Nazismo

    Durante il Nazismo il cinema non doveva essere un’arte, ma uno strumento nelle mani del regime. I registi, che con l’espressionismo avevano reso grande il cinema tedesco, furono allontanati o messi nelle condizione di non “nuocere”. Fritz Lang autore, tra gli altri, de Il dottor Mabuse (1922), di Metropolis...
  • Marty Feldman. Un comunista a Hollywood

    Il Partito Comunista di Gran Bretagna (CPGB) nacque nell’agosto del 1920 da diversi piccoli gruppi politici, di cui il più influente fu il Partito Socialista Britannico. Nella sua storia, terminata nel 1991 in concomitanza col crollo dell’Unione Sovietica, non raggiunse mai grandi successi elettorali, ma godette sempre delle simpatie...
  • Andiamo al cinema!

    Prende il via oggi una nuova rubrica su “la Sinistra quotidiana”. Con una cadenza che ancora non si è stabilita, Marco Ravera ci racconterà personaggi, episodi e opere vere e proprie della Settima arte. Sarà un viaggio insolito, fuori dagli schemi: un addentrarsi in scene di penombra, di bianco...



info Covid19

antispecismo

sul tuo computer…