Ignacio Lula da Silva

  • Lula è tornato. E rivuole il suo posto

    I«Non si deve più votare quel troglodita di Bolsonaro». Pochi minuti dopo la sentenza del Tribunale supremo federale che annulla tutte le sue condanne per difetto di giurisdizione Lula è già all’attacco, sparando a palle incatenate contro l’uomo che i giudici, più che gli elettori, hanno mandato a fare...
  • Agnoletto: «Senza sanità territoriale non possiamo farcela»

    Esce oggi, per Altreconomia, il nuovo libro di Vittorio Agnoletto, medico, docente e giornalista. Si intitola Senza respiro. Un’inchiesta indipendente sulla pandemia Coronavirus, in Lombardia, Italia, Europa. Come ripensare un modello di sanità pubblica. Un libro di storie, testimonianze, e denunce dirette. Una mappatura della tragica gestione del Covid...
  • Lula è libero, svolta in Brasile

    Lula livre, finalmente. Alle 16.15 di ieri (ora locale), il giudice Danilo Pereira Júnior del 12° Tribunale federale di Curitiba ha disposto la scarcerazione dell’ex presidente, il giorno successivo alla sentenza della Corte suprema sull’incostituzionalità dell’arresto dopo la condanna in secondo grado. E appena un paio d’ore dopo ha...
  • La colpa di Lula? Aver reso possibile un altro mondo

    Telefonano accorati gli amici brasiliani in Italia, prime fra tutti le compagne-suore che dovettero scappare dal loro paese quarant’anni fa perché avevano aiutato Lelio Basso a preparare il processo del Tribunale internazionale dei popoli che denunciò fra i primi l’orrore della dittatura brasiliana (e da allora sono il pilastro...
  • Brasile: riflessioni dopo il colpo di Stato

    Due fatti augurali nella nuovissima congiuntura. Uno è la manifestazione di domenica 4 settembre nella Avenida Paulista a San Paolo, la seconda per dimensione dell’inizio della lotta contro il golpe. Una moltitudine di gioventù lavoratrice e studentesca, molti della periferia, lavoratori sindacalisti e segmenti medi progressisti, età media. Si...
  • Lula, lettera aperta ai governanti del mondo

    Caro Presidente, mi rivolgo a lei per informarla della gravissima situazione politica e istituzionale che vive il Brasile, paese che ho avuto l’onore di presiedere fra 2003 e 2010. Prendo la libertà di scriverle in nome del rispetto e dell’amicizia, dei quali sono molto grato, che esiste fra di...