Chiesa cattolica

  • E’ anche una guerra di religione

    Sostenere che quella in corso non è anche una guerra di religione sarebbe come negare la storia, dalle Crociate in poi, e abiurare i testi sacri delle religioni monoteiste. Certo il papa fa il suo mestiere e usa la religione per predicare la pace. Del resto non c’è dubbio...
  • Religioni, guerre e contraddizioni permanenti

    Non è una questione religiosa o che riguarda la religione. La guerra è guerra, sostiene il papa. Ha ragione se le sue parole vanno interpretate come assunto di concetto, come una nuova metafisica che prescinde, per l’appunto, dalle contingenze quotidiane e proietta il tutto su un piano ideale. Diciamo,...
  • Il ragazzo che ha scelto la morte come simbolo della vita

    Un ragazzo di appena diciannove anni. L’altra mattina, ascoltando le notizie che provenivano dalla Normandia, ho pensato subito allo stereotipo del terrorista adulto, sui quarant’anni, di seconda o terza generazione come ormai si usa dire. Ho pensato che fosse magari un basista del Daesh nel nord della Francia e...
  • Licenziò insegnante omosessuale. Condannata scuola cattolica

    «Sentenza importante che ribadisce come il diritto alla libertà di religione non significhi “diritto” a discriminare. Un concetto che nel nostro Paese è bene ripetere spesso». E lo ripete, infatti, Stefano Incani, segretario dell’Unione degli Atei e degli Agnostici razionalisti (Uaar), dopo aver saputo che il giudice del lavoro...
  • La morale cattolica sulla famiglia si può superare

    Il papa fa il papa, si sa, e quindi anche dal più “progressista” pontefice scelto dallo “santo spirito” divino non ci si può attendere il capovolgimento delle millenarie dottrine che la Chiesa cattolica ha creato sulla base dell’interpretazione di quattro racconti delle vicende che accaddero in Palestina 2016 anni...
  • Dolce Remì, ancora senza famiglia…

    Peggio di così non poteva andare. La disputa sulle unioni civili si è trasformata, in queste settimane, da dibattito anche forte e virulento sui temi trattati dal disegno di legge Cirinnà a ennesima trattativa di allargamento della maggioranza dell’esecutivo. Denis Verdini e la sua “Ala” hanno colto questa ghiotta...
  • Trucco e controtrucco nella partita delle unioni civili

    Ma a chi importa davvero se le unioni civili diventano un nuovo pezzetto di democrazia aggiunta in questo Paese? La domanda non è retorica, soprattutto se si è assistito alla prima seduta del Senato sull’inizio dell’esame in aula del disegno di legg Cirinnà. La proposta di saltare l’esame di...
  • Il più bravo psicologo? Ma lo Spirito Santo, naturalmente!

    Le affermazioni più disparate, le opinioni più diverse e articolate in diversi filoni di pensiero che si identificano ora con questo e ora con quel padre della chiesa, ci sta tutto sul fronte aperto del dibattito costante e ininterrotto tra laicismo e religiosità, tra Stato e Chiesa, tra scienza...
  • La problematica realizzazione della laicità italiana

    Il dibattito sul disegno di legge Cirinnà è un’occasione non nuova, ma certamente ulteriore, per ridiscutere del grado di espressione laica che esiste nelle istituzioni repubblicane, nel Paese e in ogni singolo ambito della società in cui viviamo. La laicità è un carattere necessario per uno Stato democratico, è,...
  • Non siamo “errori”

    Massimo Gandolfini, leader del “Comitato difendiamo i nostri figli”, è il volto presentabile del “Family day”: parla con pacatezza anche se energicamente, si lascia trasportare dalla folla presente al Circo Massimo, la incalza e interagisce di continuo. E’ lui che apre la kermesse neoconservatrice, cattolica ma anche laica. Ci tiene...
  • Family day, la piazza di un dio minore

    Figli di un dio maggiore. Sono quelli santamente protetti dal “Family day”, dalla radunanza che si appresta a calare sul Circo Massimo a Roma come un esercito di crociati in difesa della “tradizione”, della “famiglia”, dei “figli”. Come se questi tre elementi temporali e sociali appartenessero solo ad una...
  • L’uguaglianza assoluta. Senza se e senza ma

    Vorrei che questo potesse essere l’ultimo pezzo che scrivo sull’acquisizione di un diritto. Ma la storia umana ci insegna che i diritti non sono mai conquiste veramente acquisite per l’eternità, immutabili, graniticamente poste e per questo in qualche modo obliabili e lasciate alla sola disciplina delle leggi. I diritti...
  • Francesco e le famiglie “erranti”

    Quando fa il politico, Francesco dà molte più soddisfazioni rispetto a quando fa il papa. Da politico, da sovrano assoluto dello Stato della Città del Vaticano, ha intrapreso un cammino di modernizzazione delle strutture burocratiche interne, ha, seppur tra qualche scandalo, creato una commissione di riforma per lo Ior...
  • La “minaccia fantasma” sulle unioni civili

    Ho rivisto il film “Milk” su Rai Storia, con uno straordinario Sean Penn. Dal 1977 ad oggi sembra che sia passato poco tempo: chi allora viveva “nel buio”, come ripeteva Harvey, il primo gay dichiarato a ricoprire una carica pubblica (consigliere comunale della città di San Francisco), oggi vive...
  • La famiglia moderna è una unione civile

    Non c’è da temere molto per gli amici che fanno parte della cerchia di sostenitori del Partito democratico e del renzismo. Il PD si divide su temi di natura etica, sui diritti civili, molto poco su quelli sociali e quasi niente sulle questioni che riguardano l’economia. Segno che è...
  • I cinque sensi della libertà di un giovane artista

    Leggendo e “incontrandoti” su Internet, sfogliando le pagine del tuo sito www.paoloferrarini.com, si percepisce un desiderio di comunicazione molteplice che vuole, in qualche modo, arrivare ai cinque sensi dell’essere umano in modo pieno.Ti ritrovi in questa definizione? In questo quadro di riferimento, direi che il mio programma artistico-culturale si...
  • La vera strada laica

    Mi considero e sono un agnostico, una persona quindi che si pone in un ambito di non-conoscenza per quanto riguarda dio, un essere supremo, un grande spirito, un motore immobile per tutto. Ma l’agnosticismo, così del resto come l’ateismo, non sono una cultura laica integralista e oltranzista: non sono,...
  • Ciò che conta è che si vogliano tutti bene

    Può darsi che per molte persone sia singolare l’amore di due uomini, l’amore di due donne per un bambino: l’amore inteso nella sua accezione più intima e sacrale, senza derivazioni religiose di sorta, ma con quell’aura di intoccabilità che ha l’affetto più alto di un genitore verso un figlio...
  • Family D-Day (dove “D” sta per dio?)

    Più di un milione contro le unioni civili. Così, ovviamente, dicono gli organizzatori. In realtà sono circa 400.000 i vandeani che si sono riuniti a Roma per negare dei diritti sociali ad altri cittadini. Mi verrebbero molte battute. Non le faccio per rispetto delle battute stesse. Dico solo questo,...
  • Da Genova al Mondo

    E’ difficile dire “addio” a don Andrea Gallo. Ci sono persone che veramente continuano a vivere con noi anche se sono morte, se sono in quella condizione inesplorata dall’esperienza umana e sensibile che è buia, oscura, irraggiungibile. Don Gallo è una di queste persone, un uomo che per tutta...
  • Benedetto XVI e noi

    Difficile pensare al gesto di rinuncia di Papa Benedetto senza essere attratti dalla necessità di una riflessione più di fondo cui quella decisione così tanto inedita ci spinge. Il discorso (il primo dopo la rinuncia) che il Papa tedesco ha fatto alla funzione del mercoledì delle ceneri aiuta, forse,...
  • Se il Papa è andato via…

    Cantavano per le vie di Roma nel 1849: “Se il Papa è andato via, buon viaggio e così sia, buon viaggio e così sia! Non morirem d’affanno perché fuggì un tiranno, perché si ruppe il canapo che ci legava il piè!”. La Roma di Saffi, Mazzini e Armellini e...