Tante firme per difendere la memoria su Rosa Luxemburg

I governi europei di destra si scagliano contro simboli, nomi e protagonisti delle lotte per l’emancipazione sociale e per l’uguaglianza. In sostanza, contro le comuniste e i comunisti. Questa...
“In questa casa nacque nel 1871 Rosa Luxemburg. Fu un esponente di primo piano del movimento operaio internazionale. Zamosc 1979″

I governi europei di destra si scagliano contro simboli, nomi e protagonisti delle lotte per l’emancipazione sociale e per l’uguaglianza. In sostanza, contro le comuniste e i comunisti.
Questa volta tocca Rosa Luxemburg, tocca alla Polonia: nella città natale di Rosa, Zamosc, è stata rimossa la targa che ricorda per l’appunto dove nacque la rivoluzionaria comunista naturalizzata tedesca. E’ un atto che va condannato e, per questo, appoggiamo e sosteniamo pienamente la petizione lanciata da Fundacja Naprzód e da Red. 

Vi invitiamo a diffonderla e, naturalmente, a firmarla. 


Noi sottoscritti protestiamo contro la rimozione della lapide che commemora il luogo di nascita di Rosa Luxemburg nella città polacca di Zamość. Chiediamo che le autorità del governo locale di Zamość rimettano la targa al suo legittimo posto.

Rosa Luxemburg è una celebre figura storica della sinistra internazionale. Credeva nel socialismo, nella democrazia e nell’internazionalismo. Fu imprigionata diverse volte nella sua vita e nel 1919 fu tragicamente uccisa dalle truppe dei Freikorps a Berlino.

E’ stata anche una teorica ed autrice fondamentale per la sinistra, il suo lavoro continua ad influenzare il pensiero moderno, in tutto il mondo. Riteniamo che la rimozione di questa lapide sia ingiustificata e sia un altro esempio di come la storia venga ideologicamente distorta dalle autorità in Polonia

La sua memoria e la sua testimonianza dovrebbero essere conservate nel luogo della sua nascita. Rosa Luxemburg ha un posto indiscutibile nella storia del mondo e nella storia della città di Zamość!

Questa petizione è stata creata congiuntamente da Fundacja Naprzód (Forward Foundation) e dalla campagna di Red, and Red and Black History

Azione supportata da: The Social Forum Discussion Club

POTETE FIRMARE LA PETIZIONE INTERNAZIONALE CLICCANDO QUI.

RED.

24 marzo 2018

categorie
Comunismo e comunisti
nessun commento

lascia un commento

*

*

  • 26 aprile 2018
    E’ doveroso far notare come la comparazione tra Resistenza e Risorgimento, pur tentata ieri nel corso delle celebrazioni del 25 aprile...
  • 24 aprile 2018
    Norberto Bobbio, molti anni fa, affermava che la celebrazione della Resistenza rappresentava una sorta di esame di coscienza laico sul presente...
  • 22 aprile 2018
    Proprio ieri, dalle colonne de “La Stampa”, un interessante articolo di Gianni Riotta definiva Marx una “icona pop”, moderno nell’ieri e...
  • 21 aprile 2018
    Bisogna forse indagare meglio la struttura del potere che diventa istituzione, Stato, che include quindi tra le sue ragioni d’essere una...
  • 20 aprile 2018
    Emerge ancora più evidente il profilo del movimento 5 Stelle dai giri di consultazioni di questi giorni: è il profilo di...



altri articoli

  • Ricordi di Marx

    Vidi Marx la prima volta nel febbraio del 1865. L’Internazionale era stata fondata il 28 settembre del 1864 nella riunione di St. Martin’s Hall. Venivo da Parigi per informarlo...
  • Per Graziella Mascia

    Vogliamo ricordare Graziella Mascia. Una cara compagna, una importante dirigente comunista. Operaia dell’Amsa, per la sua intelligenza, entusiasmo, dedizione alla causa, fu chiamata dal PCI a svolgere impegnativi ruoli...
  • La formica e l’elefante

    Uno pensa che non ci sia nessun tema che valga la pena trattare senza stancare i pazienti lettori dopo la Tavola Rotonda del 12 giugno, che ha divulgato la...
  • Rosa Luxemburg, giacobina senza terrore

    Nel ricordare l’anniversario dell’assassinio di Rosa Luxemburg (15 gennaio 1919) riproponiamo un vecchio articolo dello storico cecoslovacco Milos Hajek, protagonista della Primavera di Praga e ex-rettore della scuola di partito, uno...