treni

  • Sì, no, forse, sulla Tav siamo alla sceneggiata

    Siamo alla sceneggiata. Il ministro delle infrastrutture Toninelli rompe un troppo lungo silenzio e, confermando il «contratto di governo», dice, finalmente, che la Torino-Lione va «integralmente ridiscusso». Toninelli aggiunge inoltre che, nell’attesa, «nessuno deve azzardarsi a firmare nulla ai fini dell’avanzamento dell’opera, perché ciò costituirebbe un atto ostile». Passa...
  • Dietro il dito puntato contro un capostazione

    Tutta la solitudine di un uomo, di un lavoratore. La se sente nelle parole della moglie del capostazione che accomuna la disperazione del marito a quella delle vittime dello scontro tra i due treni di Andria. Per oltre vent’anni quest’uomo ha alzato la sua paletta ora sul verde, ora...
  • Ruvo di Puglia, non chiamatelo errore: è una strage

    Voglio fare un ragionamento semplice, mandando subito all’inferno chi ora spenderà paroloni per non farci capire niente e continuare come sempre. Di fronte alla strage ferroviaria di Ruvo di Puglia, di fronte a quei ragazzi, lavoratori, donne e uomini assassinati solo perché su un treno per poveri, io urlo...
  • Vite a scartamento ridotto

    Serve sempre una tragedia per dare una scossa alla pubblica opinione, per ammansire le coscienze inebriate di odio e di egoismo e per renderle più umane. “In disgrazia addio orgoglio”, dice un vecchio adagio. Ma se le nostre sensibilità, se il nostro senso civico e la nostra morale sono...