Surreale Deneuve

Un conto è la libertà di sedurre ed essere sedotti, un altro conto è invece la “libertà di importunare”. E’ una contraddizione in termini quest’ultima: come può esservi della...
Catherine Deneuve

Un conto è la libertà di sedurre ed essere sedotti, un altro conto è invece la “libertà di importunare”. E’ una contraddizione in termini quest’ultima: come può esservi della libertà in un gesto, una azione che reca disagio, fastidio ad un’altra persona che non siamo noi?
Siccome è impossibile importunare sé stessi, è ovvio che si invade la sfera privata, sia essa sentimentale sia invece propriamente come area fisica del nostro corpo quando si importuna una persona.
Per questo ho trovato surreale la lettera di Catherine Deneuve, perché possono anche esservi dei neopuritani e degli eccessi di zelo anche in chi difende i diritti tanto delle donne quanto degli uomini; ma non può esservi, di contro, un eccesso di altrettanto zelo nel concedere un margine così ampio di presunta libertà laddove la libertà viene a negarsi automaticamente con parole e con azioni che recano una violenza anche solo percepita, non per forza materiale.
Meglio meno, ma meglio. Per essere sintetici…

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto
nessun commento

lascia un commento

*

*



altri articoli

  • Democrazia. Seppur apparente

    Peccato che la normale dialettica tra le forze politiche venga percepita e vissuta da gran parte della gente come un noioso accidente. Se tutto fosse già deciso, semplice e...
  • Tutto da imparare

    Tutti a studiare in Italia! Alunni che vessano gli insegnanti con azioni di bullismo, violenza, insulti… Insegnanti che fanno gli auguri ad Hitler per il suo 129° compleanno. C’è tutto da...
  • Quale Marx?

    Mi stropiccio gli occhi. Non più di tanto. Ma tant’è un po’ di stupore si genera, si crea. Non sussulta l’animo, nemmeno la coscienza marxista. La mia. Ma quando...
  • Pensare, tre volte e anche di più

    Ciò che è “sociale” è in realtà antisociale. Ciò che vorrebbe essere sociale viene percepito come antisociale. Ciò che è antisociale è invece la normalità. In assenza di una...