Risate tante…

Qualcuno lo interpreta come un candido siparietto goliardico-politico, ma la ripresa del microfono ieri al Quirinale da parte di Berlusconi è un altro autentico colpo di genio dell’indomito cavaliere:...

Qualcuno lo interpreta come un candido siparietto goliardico-politico, ma la ripresa del microfono ieri al Quirinale da parte di Berlusconi è un altro autentico colpo di genio dell’indomito cavaliere: ribadire chi comanda, chi guida il centrodestra attraverso una barzelletta delle movenze, un tono farcito di simpatia e sorrisi davanti a giornalisti sorpresi e, in quel caso, sprovveduti.
Stravolgendo non solo i patti con gli alleati sovranisti ma pure il protocollo del Quirinale, Berlusconi ha lasciato tutte e tutti di sasso e ha giocato un tiro mancino alla Lega di Salvini pronta ad una alleanza di governo con Di Maio.
Un colpo di genio. Un genio nemico di classe che ha condizionato negativamente la vita del Paese per oltre venti anni, ma un autentico fuoriclasse nel grigiore politico di oggi.
Ripetendo le parole di un Massimo D’Alema allora all’opposizione proprio di un governo berlusconiano: “Di governare non se ne parla, ma risate tante!”. Sulla pelle dei proletari…

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto
nessun commento

lascia un commento

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.









altri articoli

  • Necessità

    Cercasi Heichmann disperatamente… Un organizzatore è necessario quando si deporta. (m.s.) foto tratta da Pixabay...
  • Con gli studenti, contro i manichini

    Di pretesti, gente come i ministri che governano il Paese, ne hanno fin troppi per restringere le libertà civili, democratiche e comprimere i diritti. Non gliene avrei dati altri:...
  • Le scale hanno un nome

    Ogni volta che sento e risento la storia di Stefano Cucchi, come quella di Federico Aldrovandi, come quella di altri cento uccisi dallo Stato, a me viene sempre in...
  • Pietas

    Stavolta ho pietà per PaP e non commento come vedete il risultato del voto sullo Statuto. Come vedete non commento proprio. (m.s.) foto tratta da Pixabay...