Quattro idee libere e uguali

Si smentiscono a vicenda a suon di precisazioni. “Dobbiamo convincere gli elettori a votarci”. “L’unico governo del presidente che concepisco è quello di Grasso”. “Un governo del presidente? Solo...

Si smentiscono a vicenda a suon di precisazioni. “Dobbiamo convincere gli elettori a votarci”. “L’unico governo del presidente che concepisco è quello di Grasso”. “Un governo del presidente? Solo per fare la legge elettorale”.
“E’ escluso!”.
Non si può dire che la dialettica non manchi. E’ il sale della democrazia: il tanto agognato “pluralismo” che è, come concetto, caduto in disgrazia da un po’ di tempo a questa parte.
Però, un po’ di sintesi sugli obiettivi politici non guasterebbe. Anche perché si rischia di dire agli elettori che c’è una sinistra che sarà diversa dal PD quando invece è già pronta a tenere aperte le porte in caso di instabilità del quadro politico post elettorale.
Siccome noi, invece, siamo degli orrendi comunisti, dialetticamente insufficienti rispetto alla moderna sinistra fatta di tre partiti e due presidenti, abbiamo almeno su questo le idee chiare: nessun sostegno a nessun governo della altrettanto moderna borghesia. Sia di centrodestra, sia di centrosinistra, sia grillino.
#poterealpopolo 

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto
nessun commento

lascia un commento

*

*

altri articoli

  • Un altro paese

    Secondo il Ministero dell’Interno non esiste un reale pericolo di una escalation delle azioni violente tra le diverse parti politiche e sociali del paese. Credo si tratti del Ministero...
  • Due mazzate? Ma anche no!

    “Anche due mazzate però…”. No. Io sono abituato ad evitare la violenza come strumento politico. Lavoro, nel mio piccolo, per il ritorno alla delegittimazione delle organizzazioni neofasciste, xenofobe e...
  • Rischio di impresa e di povertà

    Grazie ai lavoratori il fatturato delle industrie balza in avanti del 5,1% rispetto a pochi mesi fa. Un dato alto, mai così alto dal 2011, frutto della circolazione delle...
  • Tanti (piccoli) egoisti

    Svastiche sui monumenti, irruzioni negli studi televisivi, accoltellamenti e pestaggi e, prima ancora, qualche folle che spara “sui negri” per vendetta. Ci sono tutte le premesse per passare dalla...