Non è impossibile

In Germania il grande sindacato dei metalmeccanici, la IG Metall, riesce a portare a casa un accordo con la confindustria teutonica davvero innovativo, rivoluzionario per certi versi: una riduzione...

In Germania il grande sindacato dei metalmeccanici, la IG Metall, riesce a portare a casa un accordo con la confindustria teutonica davvero innovativo, rivoluzionario per certi versi: una riduzione dell’orario di lavoro a 28 ore settimanali (da un minimo di 6 mesi ad un massimo di 2 anni) per i lavoratori e le lavoratrici che hanno disagi familiari di vario tipo e, nel contempo, ottiene un aumento salariale del 4,3%.
Di contro, accetta che, su richiesta dei lavoratori stessi, si possa estendere loro l’orario di lavoro fino a 40 ore settimanali. Tutto su base volontaria.
Che dire… che in Italia sindacati dei lavoratori e “sindacati” dei padroni dovrebbero imparare a fare il sindacato. Soprattutto, però, i sindacati dei lavoratori, perché i padroni il loro mestiere lo fanno fin troppo bene, dunque male per chi è sfruttato.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto
nessun commento

lascia un commento

*

*



altri articoli

  • Arrivarci in tempo

    In fondo posso dire di essere stato sufficientemente intelligente, concreto e cosciente da prevedere cosa fosse Forza Italia e non votarla pensando che fosse “rivoluzionaria”. Avrò sbagliato nel pensare...
  • Ieri, oggi e domani

    Sono tanti i luoghi ideali e fisici dove nasce e cresce il pregiudizio e si alimenta l’odio contro gli omosessuali, contro i transessuali. Sono tanti perché, di contro, sono...
  • Concilio

    Il cosiddetto “Comitato di conciliazione” nemmeno lontanamente è un organo istituzionale e costituzionale. Ma molto più vicinamente ricorda luoghi di discussione usati in un non lontano oscuro passato dittatoriale....
  • Giorni da leone

    Più o meno ha detto così… “Più ci attaccano e più mi sento motivato”. Sarà. “Serve coraggio, non abbiamo bisogno di cuori deboli”. Un discorso muscolare, tenace, indomito. Il...