Lontani dal pensare, vicini all’avere

Interessante il rapporto del Censis pubblicato oggi: il 78% della popolazione italiana non ha fiducia nel governo e la metà si fa ingannare dalle false notizie che circolano su...

Interessante il rapporto del Censis pubblicato oggi: il 78% della popolazione italiana non ha fiducia nel governo e la metà si fa ingannare dalle false notizie che circolano su Internet.
Il 76% non ha fiducia nel Parlamento e la percentuale sale all’84% in merito ai tanto vituperati partiti politici.
E’ un Paese che non ha fiducia nello Stato, nelle istituzioni repubblicane e che si dichiara però, per il 78,2%, abbastanza soddisfatto della vita che conduce.
Ma cosa lo soddisfa? Molto andare in vacanze (ammesso che se lo possa permettere), uno smartphone all’avanguardia e al ristorazione: 80 miliardi di euro spesi lo scorso anno dalla popolazione per mangiare fuori casa.
Disprezzo per la rappresentanza politica che è anche sociale e voglia di evadere, di divertirsi, di allontanarsi dal grigiore delle discussioni.
In parte è anche comprensibile. In parte è condannabile. Perché la mancata lettura dei quotidiani e dei libri, il mancato approfondimento dei temi su cui ci si fa ingannare dalle “fake news” è una colpa: una colpa di analfabetismo di ritorno in tutti i sensi. Ed è un fenomeno, purtroppo, di massa.
Un analfabetismo che già più di una volta ha condotto l’Italia alla rovina materiale e morale. Può succedere ancora. Può succedere proprio per le condizioni date dal rapporto del Censis.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto
nessun commento

lascia un commento

*

*

  • 10 dicembre 2017
    La riscoperta dell’antifascismo, da parte di alcune forze politiche e di moltissimi cittadini, solamente quando è il neofascismo a rialzare la...
  • 9 dicembre 2017
    Se davvero spezzoni della sinistra d’alternativa sia in forma di partito sia in dimensione di soggetti di movimento intende esaminare l’eventualità...
  • 8 dicembre 2017
    Sarebbe davvero interessante conoscere i piani del governo americano che non traspaiono, se non per postulate ipotesi, nella volontà ormai decisa...
  • 7 dicembre 2017
    Come recitava il bollettino della vittoria di Armando Diaz il 4 novembre 1918: “I resti di quello che fu uno dei...
  • 6 dicembre 2017
    Quale popolo? Potere al popolo. L’opzione di una lista popolare, di sinistra antiliberista e anticapitalista creata dal basso cresce in tutta...

altri articoli

  • Tirate i dadi

    L’ex nuovo centrodestra sarebbe in procinto di scindersi: chi andrà con Renzi e chi vuole, invece, tornare tra le braccia del Cavaliere. Considerato che le destre, a vario titolo,...
  • Alla ricerca del posto fisso

    Pare che 4,5 milioni di occupati siano insoddisfatti circa il loro lavoro. E’ una cifra che emerge da uno studio della Fondazione “Giuseppe Di Vittorio” della CGIL. Un elemento...
  • Biden bidon

    Che sollievo! “Putin aiuta la Lega e i Cinquestelle”, afferma l’ex vicepresidente americano Biden. Sembra che Putin aiuti un po’ tutti: Donald Trump, destre europee di vario genere… Sembra,...
  • I perditempo

    Pare che Campo progressista sia imploso per le diverse trazioni tra chi voleva spingersi all’accordo col PD anche senza la repentina calendarizzazione dello Ius Soli in Aula e chi,...