Le foglie e il vento

Che volete che siano tre striscioline bianche a forma di fogliolina o di foglia… Davvero si può ridurre la sana e bella dialettica politica, la sana e utile polemica...

Che volete che siano tre striscioline bianche a forma di fogliolina o di foglia… Davvero si può ridurre la sana e bella dialettica politica, la sana e utile polemica ad un elemento grafico?
Ciascuno è libero nel suo simbolo di mettere ciò che più ritiene per coinvolgere i cittadini e per portarli dalla propria parte nel momento della scelta della lista da votare.
Ma il degrado anticulturale è così esteso, anche fra noi comunisti, che facciamo dell’utilizzo delle reti sociali uno sfogatoio di repressioni e di rabbie che non ci aiutano in nessun modo ad essere alternativi all’uniformità nei confronti del sistema rappresentata dalle tre opzioni di destra e dall’unica opzione di sinistra moderata che deve essere criticata, ma semmai per ciò che pretende di rappresentare e non è: altro rispetto all’orizzonte sino ad ora stabilito dal partito di governo dal quale proviene la maggioranza dei “nuovi” liberi e uguali.
Le foglioline o se le porta via il vento o cadono. Prima o poi.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto
nessun commento

lascia un commento

*

*



altri articoli

  • Democrazia. Seppur apparente

    Peccato che la normale dialettica tra le forze politiche venga percepita e vissuta da gran parte della gente come un noioso accidente. Se tutto fosse già deciso, semplice e...
  • Tutto da imparare

    Tutti a studiare in Italia! Alunni che vessano gli insegnanti con azioni di bullismo, violenza, insulti… Insegnanti che fanno gli auguri ad Hitler per il suo 129° compleanno. C’è tutto da...
  • Quale Marx?

    Mi stropiccio gli occhi. Non più di tanto. Ma tant’è un po’ di stupore si genera, si crea. Non sussulta l’animo, nemmeno la coscienza marxista. La mia. Ma quando...
  • Pensare, tre volte e anche di più

    Ciò che è “sociale” è in realtà antisociale. Ciò che vorrebbe essere sociale viene percepito come antisociale. Ciò che è antisociale è invece la normalità. In assenza di una...