Il sultano e i cinquanta cavalli umani

Il sultano del Brunei ha sfilato in parata sul suo trono, con consorte al seguito. Il trono mobile era tirato da cinquanta uomini. Persino il Papa ormai non si...

Il sultano del Brunei ha sfilato in parata sul suo trono, con consorte al seguito. Il trono mobile era tirato da cinquanta uomini.
Persino il Papa ormai non si fa più portare da tempo sulla sedia gestatoria… viaggia comodamente in “papamobile”…
Non mi impressionano molto i cinquanta tiratori di trono.
Mi impressiona di più la folla che applaude, che sorride ad un re che manifestamente ha i sudditi ai suoi piedi da cinquant’anni: cinquant’anni di ricchezze smodate, di potere assoluto in un micromondo del Sud-est asiatico che pochissimi conoscono e che non ha nulla da invidiare a Kim Il Sung in quanto a dimostrazione esteriore di “potenza”.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto
nessun commento

lascia un commento

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.









altri articoli

  • Caldo nuovo nazismo

    No, non è il caldo. E’ proprio un nuovo nazismo che brucia le teste svuotate da decenni di malapolitica che ha ben interpretato tutto il volere del mercato. Il...
  • Trasecolandia

    Dunque, avete capito: l’allarme razzismo è colpa della sinistra. Siamo noi che urliamo contro gli sbarchi, che pretendiamo che, vi sia necessità o meno, tutto vada prima agli italiani....
  • Non l’avete mica capito

    Gente che spara dai terrazzi, ma non a caso. Non siamo a Capodanno quando una cattiva usanza, in alcune parti d’Italia, fa usare i fucili e le pistole al...
  • Ante litteram

    “Vade retro” lo si dice a Satana, solitamente. Un buon rigurgito di protocristianesimo fa fare copertine ribelli, almeno indignate davanti a tanta veemenza nel trattare casi umani (e umanitari)...