Il giallo del pulito

SULL’ARIA DI “BANDIERA GIALLA” (CON TANTE SCUSE A GIANNI PETTENATI) “Finché vedrai indossar maglietta gialla, tu saprai che qui si spazza ed il centro brillerà! Saprai, quando c’è maglietta...

SULL’ARIA DI “BANDIERA GIALLA”
(CON TANTE SCUSE A GIANNI PETTENATI)
“Finché vedrai
indossar maglietta gialla,
tu saprai che qui si spazza
ed il centro brillerà!
Saprai, quando c’è maglietta gialla
che la democrazia è bella
e il tuo voto splenderà!
Siamo noi, siamo noi maglietta gialla
vieni qui che qui si spazza…!”.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto
nessun commento

lascia un commento

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.









altri articoli

  • Il grande spettacolo

    I ponti crollano, i governi passano, rimane l’inesorabile inestinguibilità della banalità del male, tutta umana, protesa al cinismo, alla battitura del petto con mani piene di rabbia. Per poi...
  • Caldo nuovo nazismo

    No, non è il caldo. E’ proprio un nuovo nazismo che brucia le teste svuotate da decenni di malapolitica che ha ben interpretato tutto il volere del mercato. Il...
  • Trasecolandia

    Dunque, avete capito: l’allarme razzismo è colpa della sinistra. Siamo noi che urliamo contro gli sbarchi, che pretendiamo che, vi sia necessità o meno, tutto vada prima agli italiani....
  • Non l’avete mica capito

    Gente che spara dai terrazzi, ma non a caso. Non siamo a Capodanno quando una cattiva usanza, in alcune parti d’Italia, fa usare i fucili e le pistole al...