Idiosincrasie di voluti cretinismi

La crisi culturale di una società, intesa come depauperamento e consunzione dei valori di uguaglianza, comunità e solidarietà, avanza anche senza essere spinta nella lotta tra i poveri dalle...

La crisi culturale di una società, intesa come depauperamento e consunzione dei valori di uguaglianza, comunità e solidarietà, avanza anche senza essere spinta nella lotta tra i poveri dalle dinamiche economiche capitalistiche.
E ciò avviene quando non ci si accorge delle mutazioni genetiche che le forze politiche attuano consapevolmente e che inconsapevoli rimangono soltanto per la “base”. In particolare per le iscritte e gli iscritti ad un partito.
Chiamare ancora “sinistra” ciò che è ormai un solido elemento di difesa dei valori della destra di mercato, dei poteri economici forti, anzi fortissimi, è qualcosa di più della miopia politica. E’ cretinismo antipolitico, svilimento della morale singola dell’individuo che vota una destra e si proclama magari “comunista”.
E’ una idiosincrasia nemmeno subìta, nemmeno patita: una sindrome di Stoccolma, verrebbe meglio definirla.
Liberatevene riconoscendola. Riconoscetevi nella libertà. Ancora una volta.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto
nessun commento

lascia un commento

*

*

altri articoli

  • Tanti (piccoli) egoisti

    Svastiche sui monumenti, irruzioni negli studi televisivi, accoltellamenti e pestaggi e, prima ancora, qualche folle che spara “sui negri” per vendetta. Ci sono tutte le premesse per passare dalla...
  • Voto contento!

    Faccio mie le parole di Giorgio Cremaschi: “Questa volta vado a votare contento! Non mi capitava da tanto tempo. Finalmente voterò per una lista senza dovermi turare il naso,...
  • La grande bellezza

    Un bacio olimpico per battere l’omofobia. Bellissimo il tenero scambio di affetto tra Gus Kenworthy e il fidanzato Matt. In una romantica cornice innevata, i due nemmeno si erano...
  • Una qual specie non di sinistra

    Programmi affini e visioni comuni della società. E’ ciò che si augura chi si è staccato dal PD per correre solitariamente, ma non troppo… A giusta distanza elettorale. Poi,...