Transenne e buio

Ormai i sindaci non pensano più con una mentalità politica intrisa di socialità: se in un luogo della loro città esiste un problema, ad esempio alla sera in una...

Ormai i sindaci non pensano più con una mentalità politica intrisa di socialità: se in un luogo della loro città esiste un problema, ad esempio alla sera in una via di Torino bivaccano troppi barboni e senzatetto, si chiude quella via, si spengono addirittura i lampioni e si impedisce al transito anche del resto della cittadinanza.
Siamo nel pieno centro della prima Capitale d’Italia e un problema sociale lo si affronta eliminandolo invece di gestirlo con assistenti sociali, interazione con strutture di soccorso, di sostegno ai più deboli.
Dice… ma lì andavano anche a drogarsi…
Se si dovessero chiudere tutte le vie e le piazze d’Italia dove purtroppo è tornata in voga la droga del buco, triste fenomenologia dei tempi passati che sembrava non dover avere ricorso, finiremmo per lasciare al buio e chiudere molta parte delle nostre notturne passeggiate con i cani o con gli amici.
Così davvero si risolvono i problemi sociali? Con le transenne e con il buio?

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • …ed ora, ciao Franca…

    Appena poco più di una settimana fa, il 31 luglio, aveva festeggiato un secolo di vita. Una vita straordinaria: difficile al principio, piena di cambi di scena, come in...
  • Senza pensare

    “Non preoccupatevi, stiamo organizzando gli squadroni della morte e nel giro di due giorni riportiamo la normalità… Quattro taniche di benzina e si accende il forno crematorio, così non...
  • 100 volte Franca

    Un secolo. Franca Norsa, Valeri in onore di Paul Valery, è un pezzo di cultura di una Italia che ha dimenticato la cultura. È una rappresentazione della storia di...
  • L’incongiungibile

    Terracina. Piazza “Almirante – Berlinguer“. Più che una intitolazione, è un oltraggio. Per Berlinguer, si intende. Un Paese che può permettersi una pensata simile è un Paese privo di...