Teologia della morte della sinistra

Forse dovremmo sviluppare anche noi una sorta di teologia della morte della sinistra: per farla rinascere su fondamenta più solide di quelle sviluppate sino ad oggi. Si sono dimostrate...

Forse dovremmo sviluppare anche noi una sorta di teologia della morte della sinistra: per farla rinascere su fondamenta più solide di quelle sviluppate sino ad oggi.
Si sono dimostrate fallaci nello svolgersi lungo degli avvenimenti del tempo: la dominazione del capitale ha saputo adattarsi alle crisi e, seppure rimangano cicliche, prendono la forma dell’acqua (mi perdoneranno i cinefili se involontariamente cito il titolo di un film attualmente nelle sale), gestendo quindi le fasi più acute con ristrutturazioni altrettanto acute sotto forma di “riforme per il futuro”, di aggiustamenti violenti contro i diritti dei lavoratori che sembrano essere (perché la grande comunicazione unilaterale così li propina) moderni sviluppi del mercato del lavoro reso “sostenibile” proprio contro le crisi che lo minacciano.
Non bisogna mentire: non si può più permettere lo scambio delle parole con concetti ne sono l’esatto opposto.
La teologia della morte della sinistra può sembrare anche un gioco divertente, ma invece è quanto di meno insopportabile oggi si può vivere se si vuole sopravvivere politicamente e rimettere ordine culturale, sociale e politico in un campo di valori che sono avversati pur reclamando per il popolo giustizia sociale, libertà civile e uguaglianza.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto
nessun commento

lascia un commento

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.









altri articoli

  • Corinaldo. La colpa

    Tralascio considerazioni musicali. Pur essendo nato nel 1973, i miei dischi (o cd) sono pieni di un caleidoscopio di note così differenti tra loro da far impallidire qualunque cultore...
  • L’illusione

    La sinistra non può essere rappresentata da chi ha acconsentito fino ad oggi, silentemente o meno, a tutte le politiche liberiste fatte dal proprio partito. L’induzione all’opposizione, reduce da...
  • Sovranismo psichico

    L’ultimo ritratto fatto dall’ISTAT è impietoso: almeno per chi considera solidarietà, uguaglianza e rispetto dei diritti sociali e civili come trittico alla base di una normalissima convivenza civile dentro...
  • La barca di Minniti

    A seconda dei punti di vista, si ingarbuglia o si semplifica la sfida delle primarie per la Segreteria nazionale del PD. Marco Minniti si ritira dalla competizione. Non sembra...