scissione

  • Tirate i dadi

    L’ex nuovo centrodestra sarebbe in procinto di scindersi: chi andrà con Renzi e chi vuole, invece, tornare tra le braccia del Cavaliere. Considerato che le destre, a vario titolo, in Italia sono tre… il dilemma è questo: chi è il centro e chi è la destra?. E ancora: chi...
  • Non ci sono più le scissioni di una volta…

    Una scissione deve avere una dignità. Se ci si scinde e poi si votano i provvedimenti più importanti insieme a colui con cui ci si è scissi, allora tanto valeva scindersi un pochino… ma non troppo. Giusto per far vedere che si vuol provare ad essere alternativi ma non...
  • Smeriglio: «Centrosinistra, serve un Pisapia per ricostruire dalle macerie»

    O faccio «un  centrosinistra vincente  o mi arrendo», annuncia l’ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia alla vigilia del lancio del suo Campo progressista, domani mattina a Roma al Teatro Brancaccio. Dove accoglierà i fuoriuscitidi Sinistra italiana di Massimiliano Smeriglio, vicepresidente della Regione Lazio e braccio destro di Nicola Zingaretti,...
  • Strano centrosinistra…

    Troppi pugni chiusi alzati da chi resta nel PD con eleganza anglosassone. Troppe note di “Bandiera rossa” da chi chiede al ministro Lotti di fare un passo indietro (peraltro giusta richiesta, del tutto condivisibile) ma poi si dichiara pronto a sostenere il governo, perché “deve andare avanti”. Un senso...
  • C’è centrosinistra e centrosinistra

    C’è un centrosinistra che è al governo. Ce n’è un altro che si separa dal centrosinistra e diventa centrosinistra di maggioranza. C’è una sinistra che si separa dalla sinistra e va a far parte di un centrosinistra che rimane in maggioranza di governo. C’è poi un “campo progressista” che...
  • Articolo 1: “Il centrosinistra non può garantire gli interessi dei lavoratori”

    Magari non sono cinquanta, ma ci si avvicinano. Le sfumature di grigio della sala dove si tiene il battesimo di “Articolo 1 – Democratici e progressisti” sono forse l’immagine migliore che descrive la sensazione che ho provato nell’ascoltare le parole di Roberto Speranza. Almeno, quando a sinistra si facevano...
  • Scommesse e povertà

    I calcoli sulla quantificazione della scissione sono interessanti. Sembra di stare a Londra in mezzo agli scommettitori di borsa: chi dà il Campo progressista al 3%, chi assegna al nuovo centrosinistra di D’Alema il 7%,… Un balletto di cifre che poco corrisponderà, alla fine, alla vera realtà dei fatti....
  • La scissione del PD. Ma perché proprio ora?

    Abbiamo guardato alla scissione del e nel PD come ad un fatto quasi tecnico in questi giorni. Numeri e nomi si sono confusi fra loro e ci hanno forse fatto perdere di vista il sacrosanto “cui prodest”. Alla domanda latina andrebbe aggiunto: “Perché proprio ora?”. Sono state dette molte...
  • La scissione nell’urna secondo il copione di Renzi

    Un ex segretario che fa il turista della modernità mentre in direzione Pd si certifica il disastro del partito. È l’ultimo insulto agli oppositori. Invece, quel che accade ha solide ragioni politiche. Matteo Renzi si è impadronito del Pd e delle istituzioni, e ha condotto il paese e il...