repressione

  • Il carabiniere “pentito” chiede scusa a Ilaria Cucchi

    L’avvocata che difende uno dei carabinieri accusati del pestaggio cerca di fare il suo mestiere: vuole far cadere in contraddizione l’imputato superteste, Francesco Tedesco, confutare l’atto d’accusa che il vicebrigadiere ha rivolto contro i suoi due commilitoni e coimputati, Raffaele D’Alessandro e Alessio Di Bernardo. Lo incalza, lo sommerge...
  • Pestaggio e depistaggio, il giorno della verità

    Non passeranno una Pasqua tranquilla, gli otto carabinieri indagati dal pm Giovanni Musarò per l’insabbiamento e il depistaggio della verità sulla morte di Stefano Cucchi. Entro la settimana prossima, infatti, la procura di Roma depositerà la richiesta di rinvio a giudizio per i componenti della catena di comando dell’Arma,...
  • La giustizia vale più dello spirito di corpo

    La legalità costituzionale, che comprende in sé il diritto all’inviolabilità della propria integrità psico-fisica e dunque il diritto a non essere maltrattati e torturati, non si ferma sulla soglia di una caserma dei carabinieri. A quasi due lustri dalla morte di Stefano Cucchi, dopo anni di indagini, dopo processi...
  • Il raìs sa già dove reagire: a Rojava

    La reazione del leader turco Erdogan alla sconfitta di Ankara e Istanbul non si farà attendere. O’ Sarracino si sente tradito. Lui è smanioso ma anche freddo, come un giocatore di poker, e vuole essere ammirato, al punto che una sera a cena offrì a noi, attoniti giornalisti italiani,...
  • Picchetti a rischio al tempo di Salvini

    In seicento sotto la Prefettura di Modena per chiedere di cambiare subito il decreto sicurezza nella parte in cui si colpiscono gli operai in lotta per difendere il lavoro. Grande mobilitazione da parte della Cgil e della Fiom a partire da una piccola vertenza, che arriva dalla provincia ma...
  • In Libia campi come lager ma l’Italia è cieca

    «Ho chiuso gli occhi per non vedere chi moriva accanto» ha raccontato in Procura ad Agrigento uno dei tre uomini sopravvissuti quell’ultimo naufragio di gennaio rimasto privo di soccorsi. Le donne con i loro bambini, anche un neonato, sono andati a fondo per primi. Liliana Segre scriveva nelle sue...
  • Il limite

    Ci dovrebbe essere un limite entro cui fermarsi, evitare di proferire parole che diventano solo accanimento, violenza, aggressività e cattiveria in generale. Ci dovrebbe essere ma non c’è. Una carica istituzionale deve consegnare a chi la rappresenta non solo uno “stile” da impersonare ma di più: deve far sentire...
  • Inciampando

    Il capitalismo e le istituzioni governative che ne sono il cane da guardia non stanno dando una immagine di grande tenuta in questo momento in Europa: dalla Francia al Regno Unito, dalla Germania alla Spagna, i governi traballano tutti sulle incertezze economiche dei mercati, sulla Brexit, sui Gilet gialli,...
  • Abbandonati tra i rifiuti, i migranti chiedono aiuto

    Colpito il Baobab, le ruspe salviniane puntano sul cronoprogramma delle occupazioni da sgomberare. Si tratta di un elenco degli obiettivi che da prima del governo gialloverde circola tra tavoli sull’ordine pubblico e conferenze al Viminale. In cima alla lista figura un’ex fabbrica di penicillina che sorge in fondo alla...