Pippo Civati

  • La doppia prova della Repubblica e, quindi, della politica

    La doppia prova della Costituzione e del «che cosa» fare dopo il terremoto invita la politica a ritrovare se stessa, a uscire dall’autoreferenzialità che le viene, spesso giustamente, imputata. Prima di tutto, recuperando il giusto tono e dando il giusto peso alle questioni profonde, davvero importanti. Si tratta di...
  • Tav, le critiche di Civati ai “risparmi” proposti da Del Rio

    Delrio ha annunciato una “revisione” della TAV che porterebbe a un risparmio per le casse dello Stato di 2,6 miliardi di euro, con la linea che invece di ‘impattare’ come previsto all’inizio con interventi su nuovi binari e gallerie, utilizzerebbe la vecchia tratta. Pippo Civati, deputato di Possibile sottolinea che...
  • Il nuovo PSI alla ricerca disperata del centrosinistra

    A gennaio, nell’ormai vicinissimo passaggio al nuovo anno, ci aspettavamo di assistere al primo incontro nazionale per la formazione di un tavolo di discussione che gettasse le basi della costituente del quarto polo, quello della sinistra italiana di alternativa. È opportuno e necessario specificare che si sarebbe dovuto trattare...
  • I confini in espansione della sinistra

    La stagione terrorismo-guerra 2015 (e forse anche 2016) ci regala un po’ di pace su ogni altro argomento quotidiano: avete più sentito in televisione o letto qui su Internet qualcosa che riguardi le controversie che vive la sinistra in Italia? Tutto si è eclissato all’ombra non dell’ultimo sole, bensì...
  • La differenza essenziale della nuova sinistra

    Distorsioni Ho letto in queste settimane i numerosi contributi pubblicati non solo da “il manifesto” ma anche da quotidiani telematici in merito all’appello lanciato da Marco Revelli e Argiris Panagopoulos sull’avvio di un processo di rilancio della soggettività politica a sinistra. Un dibattito come questo meriterebbe molto tempo. Ma...
  • Autonomia e unità sono ancora una volta possibili

    Partiamo da un punto dirimente: tutto ciò che contribuisce alla destrutturazione e al depotenziamento, anche solamente parziale e minimo, del Partito democratico deve essere accolto come un evento favorevole al percorso di ricostruzione in Italia anche di una sinistra degna di questo nome, ma di più ancora di un...
  • Considerazioni a margine della direzione del PD

    La sinistra che nel PD non c’è Avete notato nella relazione di apertura di Renzi della Direzione nazionale del PD, quante volte è stata citata la parola “sinistra”? No? Provate a riascoltare la registrazione e contate le volte… Mai Renzi aveva pronunciato questa parola così ripetutamente. Ovviamente serve a...