PCI

  • 9 gennaio 1950, l’eccidio operaio di Modena

    9 gennaio 1950. Eccidio di Modena. Una tragedia nella storia del movimento operaio che non deve essere dimenticata. Questi i nomi degli uccisi dalla “Celere”, in quel giorno fatidico per la storia d’Italia. Angelo Appiani colpito in pieno petto. Immediatamente dal terrazzo della fabbrica altri...
  • Togliatti sta a Renzi come la cultura politica al marketing

    L’intervista rilasciata sabato scorso da Emauele Macaluso a questo giornale merita una riflessione attenta. Non solo per la grande storia di cui Macaluso è stato protagonista, onorevolmente protagonista, ma proprio perché il problema della forza dei numeri ch’egli pone è ben reale e va presa in seria considerazione anche se non...
  • La tattica secondo Lotta Continua

    La sinistra rivoluzionaria è oggi chiamata, ben oltre che a fare da pungolo al movimento, o a rappresentarne alcune manifestazioni, ad affrontare la questione della direzione generale del movimento di classe. Siamo chiamati cioè a definire una posizione strategica, a definire in forma generale una tattica, a definire il...
  • Paolo Villaggio, quella volta che Fantozzi si candidò con DP

    Un ricordo di Paolo Villaggio con un brano dal libro Gli ultimi mohicani. Una storia di Democrazia Proletaria (Alegre 2011) di Matteo Pucciarelli, firma di La Repubblica,  forse la prima storia completa raccontata attraverso le testimonianze dirette dei protagonisti: i principali dirigenti, come Mario Cappanna e Giovanni Russo Spena o i semplici compagni...
  • Un compagno, che fu subito parte di noi

    Sapevo, sapevamo tutti, che Stefano era malato da tempo. Ma poiché, sebbene non con la frequenza di sempre, continuava a scrivere e a partecipare, alla fine abbiamo pensato – o ci siamo lasciati illudere dall’idea – che la cosa non fosse grave. Qualche settimana fa era seduto nella fila...
  • Carattere

    I nostri avversari non si preoccupano di giudicare l’atteggiamento dei socialisti alla stregua dei principi e dei metodi che i socialisti hanno sempre professato e seguito. Far ciò vorrebbe dire giudicare veramente, e fare cosa concreta. Essi non tentano neppure questo giudizio, ne sono incapaci. Dinanzi a degli uomini...
  • Valentino Parlato, il comunista giustamente eretico

    Queste righe le scrivo anche per ricordare Valentino Parlato, ma soprattutto perché voglio che resti qui, su questo sito che prova a fare dell’informazione e della coltivazione del dubbio sulla medesima, una traccia esclusiva, tutta nostra da condividere con voi che ci leggete ogni giorno. Non faccio nessun paragone...
  • Idee per una sinistra di ispirazione gramsciana

    Oggi, 27 aprile 2017, ricorrono gli ottant’anni dalla morte di Antonio Gramsci, fondatore e segretario del Partito Comunista d’Italia, importantissimo intellettuale marxista a livello mondiale, incarcerato dal fascismo quando era deputato in carica e incarcerato, mandato al confino fino alla tragica fine nel 1937. Saranno tantissime, in questi giorni,...
  • Si impara anche da chi ci è lontano

    Ci sono compagni con cui si è condiviso ben poco nella propria vita politica che, non per forza di cose, deve essere stata vita comune anche per le differenze di età. Ma sono compagni che hai conosciuto attraverso articoli di giornali, storie narrate da altri e che fanno parte...
  • Scissione o sfacelo?

    I socialcomunisti unitari non vogliono la scissione del Partito, perché non vogliono rovinare la rivoluzione proletaria italiana. Riconosciamo subito che i socialcomunisti unitari rappresentano e incarnano tutte le più “gloriose” tradizioni del grande e glorioso Partito socialista italiano (che diventerà Partito socialcomunista unitario italiano): gloriosa ignoranza, gloriosa e spregiudicata...
  • ’77, la cacciata di Lama. Quel PCI sembrava già PD

    Fu una rottura drammatica che alla fine portò alle sconfitte successive, ma prima di tutto voglio dire che Luciano Lama ed il PCI che aveva organizzato il comizio avevano torto, e gli studenti che contestarono ragione. E non solo perché l’iniziativa stessa del comizio nel cuore della università dove...
  • Notturno comunista / 1

    Pensieri in risposta a dilemmi di altri compagni Il comunismo o è libertario o scade nella ricerca del potere per costruire altro potere. Non sono mai stato un togliattiano, nemmeno ho mai avuto simpatia smodata per il PCI del dopoguerra pur riconoscendo a quel grande partito un ruolo imprescindibile...
  • 96 anni dopo, le cause del declino del PCI

    I novantasei anni dalla fondazione del PCI (Livorno 21 gennaio 1921, la denominazione esatta era quella di Partito Comunista d’Italia) debbono essere ricordati, e di seguito si troverà un’analisi politica sicuramente parziale riguardante le vicende di quel Partito. In premessa però è necessario ricordare come, nell’attualità, l’eterna transizione dallo...
  • L’ABC

    Non ho più la voglia e tanto meno il tempo di provare a spiegare ad un comunista che lo è stato prima di me, nel PCI, ad altri comunisti che sono stati nel PCI, che sarebbe coerente, giusto e vicino agli ideali che esprimeva un tempo (e pretende di...
  • Il NO è una garanzia per l’avvenire

    Questo testo è l’intervento inviato all’Anpi di Perugia. Ai più giovani ricordiamo che Aldo Tortorella è stato uno dei dirigenti del PCI più vicini a Enrico Berlinguer. Una breve scheda biografica del partigiano Aldo Tortorella la trovate sul sito dell’ANPI Care compagne e cari compagni, un malanno invernale, complice...
  • Come si è passati dal Pci a Grillo

    Traendo spunto dai pasticciacci romani Emanuele Macaluso dedica molte delle sue pagine più recenti a rimarcare l’incompatibilità strutturale, di cultura politica lui dice, tra chi si riconosce nella vicenda dei comunisti italiani e il M5S. Se la prende per questo con Sabrina Ferilli, con Fassina e migliaia di elettori...
  • La caduta della diversità

    Le pagine centrali di Repubblica sono state dedicate ieri al ricordo della famosa intervista rilasciata trentacinque anni fa dal segretario generale del PCI, Enrico Berlinguer, al direttore Scalfari attraverso la quale fu lanciato il grido d’allarme sulla “questione morale” e sull’invadenza dei partiti all’interno di ogni articolazione dello Stato....
  • La Casa e il Quarto Polo

    Nel 1991 abbiamo dato vita ad un partito e ad un processo politico che porta, ancora oggi, un sostantivo e un aggettivo inscindibili tra loro: “rifondazione” e “comunista”. Seguo con attenzione lo svolgersi di altri progetti che nascono a sinistra: Costituente comunista e rinascita del PCI, Sinistra Italiana, Possibile....
  • A Bologna rinasce il PCI

    Care compagne e cari compagni, in premessa lasciatemi esprimere un ringraziamento. Vedo la sala piena e ciò è tanto più notevole in quanto, come sappiamo, ciascuno di noi è venuto qui a proprie spese, pagandosi il viaggio e la permanenza. Di questi tempi non è poco. Ma evidentemente la...
  • 20 giugno 1976, quelle elezioni di 40 anni fa

    Quel giorno di quarant’anni fa molti si aspettavano un radicale cambiamento nel quadro politico italiano: ma non si avverò il temuto (o sperato) sorpasso del PCI sulla DC, anche se i comunisti realizzarono un grande balzo e i democristiani ressero l’urto grazie al sacrificio degli alleati di centro. Anche...
  • Contrarietà sostanziale

    Io non sono contrario al referendum sulla riforma costituzionale per pregiudizio verso Renzi o il suo governo. Penso che sia una riforma che svilisce la democrazia repubblicana cancellando quel necessario bicameralismo perfetto che, fino a prova contraria, è stata una delle più importanti intuizioni di protezione dell’autonomia parlamentare rispetto...
  • Io, Cossutta e la “rifondazione comunista”

    Di ieri è la notizia della morte di Armando Cossutta. Partigiano e comandante delle Brigate Garibaldi, deputato e senatore comunista per vent’anni, alla liquidazione dell’esperienza politica dei comunisti in Italia, nel 1991, oppose la volontà, insieme a Sergio Garavini, Rino Serri, Ersilia Salvato, Lucio Libertini e Bianca Bracci Torsi,...
  • Pietro Ingrao, 100 anni di rettitudine

    Pietro Ingrao se ne è andato alla bellissima età di 100 anni. Un secolo di lotte, di vittorie e di sconfitte. Molti anni da “eretico” in un partito che ha contribuito a far crescere sul piano politico e sociale. Lo ha fatto con una critica propositiva, continua. Lo ha...
  • La storia rivista da un ex comunista

    La storia, della sinistra e dell’Italia, rivista da un da un ex comunista “pentito”, Giorgio Napolitano. In un importante discorso pubblico il Capo dello Stato è tornato a criticare il rifiuto, da parte del PCI nel dopoguerra, di condividere l’alleanza dell’Italia con l’America, scelta che, secondo la sua attuale...
emergenza Covid