comunisti

  • La Coalizione inesistente della sinistra di alternativa

    Abbiamo superato la metà di febbraio, i fascisti raccolgono le firme per presentarsi alle elezioni europee in tutti i collegi della penisola; il PD fa le primarie e sceglie un segretario a ridosso del voto; chi più chi meno, insomma, dall’estremissima destra agli estremissimi del liberismo di vario colore,...
  • La sindrome di Castellamare e la sindrome d’Abruzzo

    Il 20 giugno 1976 il PCI raggiunse il massimo della sua espansione elettorale: 12.614.650 voti pari al 34,37% (su di un totale del 93,39% di votanti: particolare non trascurabile). Di fronte quel PCI si trovò il gigante democristiano risorto come Proteo dalla caduta di 12 mesi prima in occasione...
  • Un programma “gramsciano” per la sinistra di alternativa

    La grande manifestazione sindacale che si è tenuta a Roma ha portato con sé un notevole valore simbolico: la plasticità tutta visiva di centinaia di migliaia di corpi sofferenti di lavoratori e pensionati, di persone che incarnano il nuovo terreno di sfruttamento di un capitalismo sempre più frastornato dalle...
  • La voglia

    Non sono gli avversari che demoralizzano, ma le compagne e i compagni che hanno perso qualunque voglia di lottare. (m.s.) foto tratta da Pixabay...
  • All’origine dei “poteri forti” in Italia

    L’attuale situazione di vero e proprio degrado nel quale versa il sistema politico italiano ha origini lontane nel tempo, diverse, complesse e collegate prima di tutte a fatti accaduti nella fase definita della “Repubblica dei Partiti”. La memorialistica contribuisce, a volte, a far capire meglio ciò che era successo...
  • Grazie, cavaliere…

    Silvio Berlusconi si ricandida alle elezioni. Quelle europee questa volta. Lo fa “per senso di responsabilità”. Grazie di esistere… verrebbe da dire. Ma Berlusconi dà un motivo in più per levarsi il cappello e inchinarsi a tanta bontà e sensibilità istituzionale e civica: riconosce a noi comunisti d’essere pericolosi...
  • La sinistra di alternativa può ancora evitare la palingenesi

    Spesso i documenti politici di una direzione nazionale, soprattutto se di un partito che si definisce comunista, sono lunghe ripetizioni di concetti precedentemente espressi e che sono figli del proprio tempo: si finisce così con estinguere l’analisi in una sterile riproposizione di evidenze che non hanno poi bisogno di...
  • Sui “compromessi”

    La discussione sui compromessi è il perno del dibattito, sciatto, confuso, detestabile, a cui ci fa assistere la preparazione del Congresso del Partito Socialista. Gli interlocutori portano, a parte quelli che vi aggiungono la malafede, tutto il peso spaventevole della loro incompetenza e della disintegrazione di coscienza che è...
  • Bianca, Rosa e Rifondazione

    Il 15 dicembre 2014 ci lasciava la compagna Bianca Bracci Torsi, partigiana, instancabile organizzatrice, giornalista ed intellettuale comunista Saresti stata come sempre preziosissima in questi anni di difficile vita e sopravvivenza di Rifondazione Comunista. Tu che l’hai fondata, costruita, amata tanto, ci avresti scrollato un poco, anzi tanto. Ci...