Quell’ “eretico” di Francesco

I cattolici cosiddetti “pro life” (per la vita) sono favorevoli all’accanimento terapeutico? Parrebbe di sì, visto che danno dell’ “eretico” a papa Francesco che ha avuto la colpa di...
papa Francesco

I cattolici cosiddetti “pro life” (per la vita) sono favorevoli all’accanimento terapeutico? Parrebbe di sì, visto che danno dell’ “eretico” a papa Francesco che ha avuto la colpa di affermare che, insomma, una certa sensibilità verso la sofferenza bisogna averla e che, quindi, il malato può scegliere se accettare o meno determinate cure.
Di approvare l’eutanasia non se ne parla, ovviamente, ma i più intransigenti custodi di una dottrina della fede purissima pensano di poter etichettare il pontefice come “eretico” per queste semplici parole che, del resto, non negano affatto nessun pilastro morale o religioso della Chiesa cattolica. Riaffermano magari con nettezza determinati princìpi già espressi da altri papi come Pio XII.
Niente di nuovo sotto il cielo di Roma e di San Pietro, eppure le sottolineature fanno male ai sanfedisti moderni.
“Il papa è di sinistra!”, hanno urlato i “pro life”. Dunque è eretico.
Da agnostico mi si lasci dire: viva l’eresia! (E viva la sinistra!).

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto





passa a…



altri articoli

  • Al livello delle palle

    Crea molta tristezza vedere undici giocatori di calcio fare il saluto militare. Solidarietà ad Erdogan? Per cosa? Per una aggressione ad un popolo che ha tutto il diritto di...
  • Cari avversari vicini e lontani…

    Tutto il mondo della politica di palazzo si sta allontanando da noi comunisti. Lo reputo positivo perché tornano a rimarcarsi le necessarie e oggettive differenze tra chi esprime una...
  • Il Paese che non esiste

    Il paese che non esiste sta per essere invaso dalle truppe della Turchia. Non c’è pace per i curdi e per il Kurdistan. Le repressioni turche, iraniane, siriane e...
  • Serie “il governo sociale” / 3

    Prima scena Il governo che ci ha “salvato” da Salvini è pronto a mortificare il Parlamento con una riforma nuovamente eversiva che riduce anche la voce dei territori nelle...