Punti interrogativi

Finalmente i padroni hanno avuto un sussulto: si sono riuniti loro, quelli che “danno lavoro” a 13.000.000 di persone… Nel nome dello sviluppo, del benessere del Paese, reclamano il...

Finalmente i padroni hanno avuto un sussulto: si sono riuniti loro, quelli che “danno lavoro” a 13.000.000 di persone…
Nel nome dello sviluppo, del benessere del Paese, reclamano il SI’ alle grandi opere. Una pagina pubblicitaria oggi li riassume tutti: da Nord a Sud dello Stivale. Dai gasdotti al Terzo valico, dalla Tav al ponte sullo Stretto di Messina. Una grande Italia fatta di grandi opere, di un impulso verso la modernizzazione che nemmeno ai tempi dei Cesari si era immaginato.
Nel nome del bene comune. O del profitto privato?
Io l’interrogativo lo toglierei subito, ma so che molti di voi hanno dei dubbi e pensano che costoro agiscano magari, un tantino, per il bene comune…
Ecco a cosa serve la lotta di classe: a togliere tanti punti interrogativi.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto





passa a…



altri articoli

  • Care Anna e Kitty…

    Anna, ti vorrei dire che il tuo diario lo leggono presidi, genitori, docenti e studenti. Molti lo leggono. Alcuni lo rileggono. Come tutti i grandi libri pochi li capiscono,...
  • La bella e buona sinistra

    Se per ricostruire la sinistra si deve sacrificare la propria cultura e la propria identità, quella ricostruente non sarà una buona sinistra. Se invece per ricostruire la sinistra, si...
  • Sospensione storica

    Finalmente un gruppo di studenti comprende appieno i fatti storici del 1938 e fa un accostamento niente affatto fuori luogo, con tutte le differenze del caso, e cosa accade?...
  • Qualcosa “di grande”

    “…eh ma voi il 4% non lo raggiungerete mai”. “Certo, se tutti ragionassero come lei.”. “No, è che dobbiamo battere Salvini e serve una forza grande.”. “Sarebbe il PD?...