Più e meno

Apro il sito di un grande quotidiano italiano e leggo: “Più disoccupati, ma gli occupati salgono a 23 milioni”. L’estrema sintesi ovviamente inganna, perché o vi sono più disoccupati...

Apro il sito di un grande quotidiano italiano e leggo: “Più disoccupati, ma gli occupati salgono a 23 milioni”.
L’estrema sintesi ovviamente inganna, perché o vi sono più disoccupati e quindi calano gli occupati, o vi sono meno disoccupati e quindi vi sono, per conseguenza matematica, più occupati.
Poi leggendo l’articolo si scopre che aumenta l’occupazione femminile mentre quella maschile rimane “al palo”. E tra i giovani, su 100 di loro ben 35 sono senza lavoro.
Forse il titolo vuole evidenziare un paradosso. Ed è bene che sia così, perché altrimenti rimarrebbero disoccupati anche i matematici e gli economisti nel cercare una spiegazione ad una siffatta contraddizione!

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto





passa a…



altri articoli

  • Decantazione

    Devo dire che non mi sorprende molto la posizione de “il manifesto” sulla crisi di governo. Ma davvero però ritenete che un governo PD-M5S allontani il pericolo del “pieno...
  • Applausi?

    Albert Speer dissentì da Hitler negli ultimi mesi del Terzo Reich, ma questo non lo fece essere meno nazista di quanto non lo fosse stato… (m.s.) foto tratta da...
  • E’ banale ma va detto

    Non bisogna esultare troppo. Il “capitano” ha molte risorse e molte capacità di “rivoltare la frittata” evocata da Luigi Di Maio. Dipende chi prende in mano per primo il...
  • Tempi non diversi

    150 migranti dispersi, probabilmente tutti morti nelle acque del Mediterraneo. Italiani scrivono sui social: “Potevano stare a casa loro. Buon appetito ai pesci“. Un po’ come scrivere “Il lavoro...