Parole semplici

Parole semplici. Sono quelle che la sinistra deve recuperare per ritornare a connettersi con le persone semplici, quei milioni di proletari smarriti che non percepiscono il bisogno della sinistra...

Parole semplici. Sono quelle che la sinistra deve recuperare per ritornare a connettersi con le persone semplici, quei milioni di proletari smarriti che non percepiscono il bisogno della sinistra stessa.
Parole semplici come quelle di Francesco che ieri ha riunito con la sua presenza milioni di persone Milano, Monza e in Lombardia durante il suo girovagare.
Parole semplici su temi complessi di vario tipo: lavoro, carcere, repressione, disagio sociale, bullismo.
Tutto è lotta sociale, non ci sono classifiche di valori. Prima viene il lavoro, ma la lotta per l’emancipazione dal lavoro salariato, per il superamento dell’economia capitalistica non esclude tutte le altre.
Non c’è da imitare la Chiesa cattolica, ma semmai c’è da imparare una comunicazione che è possibile e che invece ci rifiutiamo di usare, tutti protesi in grandi analisi che servono al nostro ego, molto poco al nostro proletariato sempre, continuamente oppresso. Anche nel così moderno 2017.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • La soglia del “voto”

    Se solo fosse possibile mostrare con grande semplicità, con una comunicazione diretta, immediata le enormi ingiustizie che i popoli subiscono ogni giorno da parte dei potenti al servizio di...
  • Gli imbecilli oltre il capitale

    Va bene, il capitalismo tutto contiene, tutto influenza, tutto produce e condiziona. Ma l’imbecillità di chi continua a negare che il Covid-19 sia una pandemia, minimizzandola, riducendo il tutto...
  • Imprenditori, sfacciati sfruttatori

    In decenni e decenni di defiscalizzazioni, deregolamentazioni e semplificazioni normative, nonché in un ultra trentennale disposizione di tante categorie economiche e imprenditoriali di medio di grande stampo, la cumulazione...
  • Silvie libere

    “Silvia è libera!“. Essendo ormai quasi oltre il mezzo del cammin di nostra vita ho pensato subito alle tante volte che lo abbiamo urlato per un’altra Silvia, rinchiusa in...