Nongioia

Pur nella assoluta avversione politica e anche in parte personale, per indiretta antipatia derivante dalla prima condizione, non riesco a gioire né per la morte di Buonanno e né...

Pur nella assoluta avversione politica e anche in parte personale, per indiretta antipatia derivante dalla prima condizione, non riesco a gioire né per la morte di Buonanno e né per l’operazione al cuore che dovrà subire Berlusconi.
Il primo era un mio nemico, più di un avversario, uno che odiava ogni differenza, un fascista connaturato ancestralmente nella sua nera anima. Il secondo è un nemico che non merita nessun onore delle armi e merita, semmai, la condanna politica e un giudizio sincero ma duro che la storia darà su un regime che ha provato, come fa Renzi oggi, a sovvertire la Repubblica impoverendo i più deboli, scardinando lo stato sociale e i diritti dei lavoratori.
Ma, detto tutto questo, non riesco mai a gioire per le sofferenze di qualcuno. Chiunque sia.
Forse farei un’eccezione per chi già è passato per l’Acheronte: Mussolini, Hitler, Pol Pot, Bokassa, i colonnelli greci, Pinochet, Franco…
Odiare non serve a nulla, pone sullo stesso piano di chi si odia.
Disprezziamoli, è un nobile atteggiamento di etica superiore, di giustizia. Proletaria.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto

altri articoli

  • La soglia del “voto”

    Se solo fosse possibile mostrare con grande semplicità, con una comunicazione diretta, immediata le enormi ingiustizie che i popoli subiscono ogni giorno da parte dei potenti al servizio di...
  • Gli imbecilli oltre il capitale

    Va bene, il capitalismo tutto contiene, tutto influenza, tutto produce e condiziona. Ma l’imbecillità di chi continua a negare che il Covid-19 sia una pandemia, minimizzandola, riducendo il tutto...
  • Imprenditori, sfacciati sfruttatori

    In decenni e decenni di defiscalizzazioni, deregolamentazioni e semplificazioni normative, nonché in un ultra trentennale disposizione di tante categorie economiche e imprenditoriali di medio di grande stampo, la cumulazione...
  • Silvie libere

    “Silvia è libera!“. Essendo ormai quasi oltre il mezzo del cammin di nostra vita ho pensato subito alle tante volte che lo abbiamo urlato per un’altra Silvia, rinchiusa in...