Ma non il silenzio

Solo un pensiero, niente stilettate oggi. Solo un pensiero per Prince Jerry che a 25 anni, in Italia, s’è gettato sotto un treno perché gli avevano negato il permesso...

Solo un pensiero, niente stilettate oggi. Solo un pensiero per Prince Jerry che a 25 anni, in Italia, s’è gettato sotto un treno perché gli avevano negato il permesso di soggiorno per motivi umanitari.

Certo, la colpa è sua. Di chi volete che sia? La colpa è sua: non è ammessa debolezza nell’Italia del sovranismo. Non è ammessa la disgrazia disumana del fuggire dalle guerre, dalla fame, dal non-futuro.

La colpa è sua, del resto l’umano era lui: era lui ad essere disperato. La sicurezza per lui non ha avuto alcun valore: né morale né legislativo. Nessun decreto lo ha tutelato.

Chi si appella alle leggi e ai regolamenti facendo riferimento alla durezza del diritto e alla sua intransigenza, perde la sua anima. Forse l’ha già persa perché ha perso la coscienza.

Solo un pensiero per Prince Jerry. Enfasi, retorica e altro non servono a nulla. Ma tacere non è possibile.

Ma il silenzio, appunto, quello no.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto





passa a…



altri articoli

  • Con Emma Marrone, contro ogni odio

    Questa volta l’applauso va ad una cantante. Ad Emma Marrone. Ha risposto agli insulti dei leghisti con commozione e quindi con umanità: aveva detto “Aprite i porti”. Le hanno...
  • Una Costituzione sotto i piedi

    Vi rendete conto cosa di cosa state facendo a questo Paese? Sì, ve ne rendete conto e continuate perché è così che si consolida il vostro potere: non solo...
  • Cinquina (di stelle)

    Governo che cade. La paura fa 90. L’immunità 59. Un ambo ci esce… Se qualcuno ha altri suggerimenti, proviamo anche un terno o una quaterna. La cinquina (di stelle)...
  • Addio a Bruno Ganz

    E’ morto la scorsa notte. Bruno Ganz l’ho visto poi in altri film, ma mi rimase stampata come su tanti fotogrammi della mente posti sulle pagine di un libro...