Ma non il silenzio

Solo un pensiero, niente stilettate oggi. Solo un pensiero per Prince Jerry che a 25 anni, in Italia, s’è gettato sotto un treno perché gli avevano negato il permesso...

Solo un pensiero, niente stilettate oggi. Solo un pensiero per Prince Jerry che a 25 anni, in Italia, s’è gettato sotto un treno perché gli avevano negato il permesso di soggiorno per motivi umanitari.

Certo, la colpa è sua. Di chi volete che sia? La colpa è sua: non è ammessa debolezza nell’Italia del sovranismo. Non è ammessa la disgrazia disumana del fuggire dalle guerre, dalla fame, dal non-futuro.

La colpa è sua, del resto l’umano era lui: era lui ad essere disperato. La sicurezza per lui non ha avuto alcun valore: né morale né legislativo. Nessun decreto lo ha tutelato.

Chi si appella alle leggi e ai regolamenti facendo riferimento alla durezza del diritto e alla sua intransigenza, perde la sua anima. Forse l’ha già persa perché ha perso la coscienza.

Solo un pensiero per Prince Jerry. Enfasi, retorica e altro non servono a nulla. Ma tacere non è possibile.

Ma il silenzio, appunto, quello no.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto





passa a…



altri articoli

  • Titolo o insulto?

    Questo è “giornalismo”? La domanda non vuole essere retorica anche se ciò potrebbe essere indotto a pensare chi, con un po’ di buon senso e un minimo di cultura...
  • Sovraidioti

    Gli italiani sovranisti plaudono al fuoco che arde e distrugge le secolari mura di un capolavoro artistico, di un luogo di culto per chi è credente, di un simbolo...
  • Assalto ad Assange

    La libertà di informazione ormai sopravvive solo dentro un’ambasciata, protetta dal diritto diplomatico e consolare. Almeno fino a ieri. Assange nelle mani degli USA è una notizia. Una libera...
  • Arminio Hitler

    Chissà che effetto farebbe in Germania un grande cartellone con scritto “Arminio Hitler” nella campagna elettorale per le prossime europee…? Un bruttissimo effetto, anche se l’aspetto del candidato Arminio...