Ma il “vero comunista” è ateo?

Un amico mi chiede: Il marxismo prevede il materialismo storico; il materialismo storico obbliga all’ateismo. Il “vero comunista” è ateo (e antireligioso). Oppure è cambiato qualcosa? Una domanda interessante....

Un amico mi chiede:
Il marxismo prevede il materialismo storico; il materialismo storico obbliga all’ateismo. Il “vero comunista” è ateo (e antireligioso).
Oppure è cambiato qualcosa?

Una domanda interessante. Su cui provo a rispondere.

Che il materialismo storico spinga ad una attenta osservazione laica del mondo è vero. Che induca per “vocazione” filosofica o scientifica all’ateismo non credo si possa affermare.
Io non ho la fortuna (o sfortuna, a seconda dei punti di vista) di sentirmi parte in questa vita di un disegno deistico. Vivo, da agnostico, tutto il mistero dell’esistente e, quindi, non sposo l’apriorismo tanto della credenza religiosa quanto dell’ateismo preconcetto.
Non affermo e non nego ciò che mi è inconoscibile.
Provo a vivere con un regime etico piuttosto che religioso e lo faccio pensando che il senso, se proprio uno bisogna trovarlo, della vita stia nel migliorare l’incomprensibile esistenza dell’essere. Inteso cosmologicamente. Un tutto che si particolareggia nel nostro quotidiano miserrimo agli occhi di una coscienza che forse esiste o forse no: la coscienza dell’universo di cui facciamo parte.
In tutto questo speculare non trovo, come vedi, contraddizione tra il credere in un dio o meno e l’essere comunista, quindi in una analisi classista e marxista delle dinamiche sociali ed economiche.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto





passa a…



altri articoli

  • E’ banale ma va detto

    Non bisogna esultare troppo. Il “capitano” ha molte risorse e molte capacità di “rivoltare la frittata” evocata da Luigi Di Maio. Dipende chi prende in mano per primo il...
  • Tempi non diversi

    150 migranti dispersi, probabilmente tutti morti nelle acque del Mediterraneo. Italiani scrivono sui social: “Potevano stare a casa loro. Buon appetito ai pesci“. Un po’ come scrivere “Il lavoro...
  • TAVolta

    TAVolta capita di sbagliarsi. TAVolta capita di battersi per una vita per una causa, poi andare al governo e scoprire che quel potere che si voleva si ritorce contro...
  • Resistere ancora

    “Resistere, resistere, resistere“, aveva detto Francesco Saverio Borrelli in tempi in cui attorno alla magistratura la politica faceva il deserto e il cosiddetto “popolo” provava invece a trovare una...