La musicalità del “greco”

Ἐλέφαντα ἐκ μυῖας ποιεῖς. Pare che sei maturandi su dieci nei licei classici della Repubblica siano in lutto. Si sono parati a nero per via del fatto che gli...

Ἐλέφαντα ἐκ μυῖας ποιεῖς.

Pare che sei maturandi su dieci nei licei classici della Repubblica siano in lutto. Si sono parati a nero per via del fatto che gli toccherà affrontare la versione di greco antico alla prossima prova dell’esame di Stato.
Li capisco. Ho avuto anche io un rapporto di amore e odio con la lingua greca: amavo di più la lingua di Virgilio e riuscivo meglio nelle traduzioni tanto della facile sintassi di Cesare quanto in quella più complicata di Cicerone o di Tacito.
Però la lingua greca è uno stimolo ulteriore a fare meglio, ad esercitarsi maggiormente con una musicalità che il latino comunica meno.
Provate a viverla così, ragazze e ragazzi: con la leggerezza forte della bellezza dei suoni. Leggete alcune tragedie greche e la troverete tutta questa armonia.
Non vestitevi a lutto. Magari nemmeno a festa. Ma state tranquilli: con un po’ di pratica in questi mesi (partendo da Senofonte e passando magari anche per Tucidide e per il meno frequentato geografo Strabone) riuscirete ad individuare tutta quella musica e a sopportare il peso del grande “Rocci”.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto





passa a…



altri articoli

  • I nuovi arrivisti

    (o “arrivanti“, nel senso che stanno quasi per arrivare. Aspettatemi e li vedrete presto al posto migliore) Ridursi a pensare che affiancarsi o stare nel PD, magari “da comunisti“,...
  • Quota 60?

    Sfruttati una vita per garantire le pensioni (ammesso che ancora possa essere così…) alle generazioni successive, poi relegati a ruolo di “non fruitori” del futuro e quindi magari anche...
  • Al livello delle palle

    Crea molta tristezza vedere undici giocatori di calcio fare il saluto militare. Solidarietà ad Erdogan? Per cosa? Per una aggressione ad un popolo che ha tutto il diritto di...
  • Cari avversari vicini e lontani…

    Tutto il mondo della politica di palazzo si sta allontanando da noi comunisti. Lo reputo positivo perché tornano a rimarcarsi le necessarie e oggettive differenze tra chi esprime una...