La libertà e la paura

Ha ragione il Capo dello Stato: “La sovranità è degli elettori”. Le ingerenze indebite sui temi del referendum costituzionale, però, sono degli Stati Uniti d’America e del loro ambasciatore...

Ha ragione il Capo dello Stato: “La sovranità è degli elettori”. Le ingerenze indebite sui temi del referendum costituzionale, però, sono degli Stati Uniti d’America e del loro ambasciatore in Italia.
La sovranità popolare non è un elemento meramente tecnico. Eppure rischia di diventare una qualità politica deformata da espressioni che spingono verso una scelta che non penalizzi, a dire dell’ambasciatore, i rapporti tra Italia e Usa magari in materia commerciale, economica.
Quando si afferma che scegliere il SI’ consente di mantenere dei canali aperti con gli Usa e una “stabilità” democratica ed economica favorevole a queste strade di confronto, si dà, ovviamente, per scontato e si induce a pensare che la vittoria del NO provocherebbe chissà quale catastrofe.
E’ una bella tecnica, quella già usata e sperimentata: provocare la paura per spingere ad una scelta obbligata anche se apparentemente democratica e… sovrana.

(m.s.)

foto tratta da Pixabay

categorie
Lo stiletto





passa a…



altri articoli

  • Applausi?

    Albert Speer dissentì da Hitler negli ultimi mesi del Terzo Reich, ma questo non lo fece essere meno nazista di quanto non lo fosse stato… (m.s.) foto tratta da...
  • E’ banale ma va detto

    Non bisogna esultare troppo. Il “capitano” ha molte risorse e molte capacità di “rivoltare la frittata” evocata da Luigi Di Maio. Dipende chi prende in mano per primo il...
  • Tempi non diversi

    150 migranti dispersi, probabilmente tutti morti nelle acque del Mediterraneo. Italiani scrivono sui social: “Potevano stare a casa loro. Buon appetito ai pesci“. Un po’ come scrivere “Il lavoro...
  • TAVolta

    TAVolta capita di sbagliarsi. TAVolta capita di battersi per una vita per una causa, poi andare al governo e scoprire che quel potere che si voleva si ritorce contro...